eurochampions.it
Domenica 15 Settembre 2019                     
Europa League, alla scoperta di Nomme Kalju-Dudelange

Europa League, alla scoperta di Nomme Kalju-Dudelange

 di Redazione Eurochampions   Vedi letture
Fonte: a cura di ANDY NINE www.instagram.com/andynine_9/

Si gioca a Tallinn, Martedi'13 Agosto alle 18:00 (ita) il terzoturno dei preliminari di Europa League, I campioni d'Estonia, padroni di casa, sfidano i campioni di Lussemburgo, all andata 3-1 in favore dei Lussemburghesi. Entrambe le squadre sono state "retrocesse" dalla Champions league (Il dudelange al 1'Turno, il Nomme Kalju al secondo)

NOMME KALJU v DUDELANGE :  
Gli Estoni dopo la troppo severa sconfitta (per quanto visto in campo) nei 180' contro il Celtic (7-0 totale)hanno perso immeritatamente in Lussemburgo, per ampi tratti di gioco la squadra Baltica e'apparsa padrone del campo (andando anche a pressare alto, forse anche troppo alto, considerando che queste sono partite da 180'...), la squadra campione d'Estonia ha appena ceduto il suo bomber Liliu(in Svezia), il sostituto naturale e'MATA (Neozelandese in prestito dal Grassopphers), che, nonostante l’hat trick in campionato (contro il Kuuresare)non ha ancora trovato spazio dal primo minuto nelle competizioni Europee, segretissime le intenzioni di MR Roman Kozhukhovskyj, ma mai come oggi, con due reti da recuperare, pare essere proprio il giorno che Mata possa debuttare dall’inizio in Europa.

Cauto ottimismo invece in casa Dudelange, ieri l’allenatore, in conferenza stampa, ha più volte insistito come il progetto quest’anno riparta da 0, con una squadra assai più giovane, il 3-1 dell’andata da’ottimismo a tutto l’ambiente, ma il Nomme Kalju fa paura, specie sui calci piazzati (i centimetri dell Italiano Uggè e di Tjapkin fanno davvero paura), Ferrera ha dichiarato che lui gioca sempre per vincere ma a volte bisogna anche saper fare dei calcoli, specie quando la qualificazione è tutt’altro che assicurata.

La sensazione è che oggi all’A.le Coq arena si assisterà ad una bella gara, col Nomme Kalju ad attaccare dal 1’e con gli ospiti pronti a colpire in contropiede, non e’una follia pensare che i padroni di casa possano vincere questa partita anche se, ben più difficile centrare la qualificazione. Considerando i pochi goal segnati questa stagione dal Nomme Kalju, più facile aspettarsi una vittoria di misura (1-0 /2-1)

 


Altre notizie - Approfondimenti
Altre notizie

SONDAGGIO

QUALE SQUADRA STA FACENDO IL MERCATO MIGLIORE?
  Juventus
  Real. Madrid
  Barcellona
  Manchester City
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Psg
  Tottenham
  Liverpool
  Inter
  Napoli

DIFFICILE PER LE BIG STECCARE CON QUESTO SORTEGGIO, TRA LE ITALIANE L'ATALANTA SE LA PUÒ GIOCARE

Difficile per le big steccare con questo sorteggio, tra le italiane l'Atalanta se la può giocareFinito in queste ore il sorteggio dei gironi di Champions League e c'è da dire che forse mai questo mai come quest'anno la divisione in fasce ha creato dei raggruppamenti dove le big difficilmente potranno steccare,...

UCLDRAW, VAN DIJK È L'UEFA MEN'S PLAYER. BATTUTI MESSI E CR7

UCLdraw, Van Dijk è l'UEFA Men's Player. Battuti Messi e CR7Virgil Van Dijk vince il premio UEFA Men's Player of the Year. L'assegnazione del trofeo arriva a margine del sorteggio dei gironi di Champions, con Van Dijk che ha avuto la meglio sugli altri finalisti Leo Messi e Cristiano...

ESCLUSIVA EC - AMETRANO: "LA MIA JUVE ERA LA SQUADRA PIÙ FORTE DEL MONDO. LIPPI TI FACEVA DARE QUALCOSA IN PIÙ IN CAMPO. LA SFIDA CON L'AJAX? PASSERANNO I BIANCONERI"

ESCLUSIVA EC - Ametrano: "La mia Juve era la squadra più forte del mondo. Lippi ti faceva dare qualcosa in più in campo. La sfida con l'Ajax? Passeranno i bianconeri"Oggi è il giorno di Juve-Ajax, la decisiva sfida che vale un posto in semifinale di Champions League. Un appuntamento che Ronaldo e compagni non vogliono, anzi possono, fallire. La coppa dalle grandi orecchie è diventata...

FERNANDO TORRES LASCIA IL CALCIO: È GIUNTO IL "CANTO DEL NIÑO"

Fernando Torres lascia il calcio: è giunto il "canto del Niño"Fernando Torres si ritira dal calcio giocato lasciandosi alle spalle tanti gol, prestigiosi trofei ma soprattutto le lacrime di chi l'ha amato sempre, sia nei momenti migliori che in quelli peggiori.