eurochampions.it
Domenica 15 Settembre 2019                     
Per la Roma sarà rifondazione: a fine stagione tanti addii, in pochi faranno parte del progetto tecnico del futuro

Per la Roma sarà rifondazione: a fine stagione tanti addii, in pochi faranno parte del progetto tecnico del futuro

© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
 di redazione Eurochampions   Vedi letture

Tempo di rifondazione per la Roma. Anzi, di rivoluzione perché sono davvero pochissimi i sicuri per la prossima estate. Molti galleggiano tra l'incertezza, nel migliore dei casi, e la possibilità di cambiare casacca. Difficile fare una previsione attuale, ma il gruppo si divide in tre, con l'idea che molto dipenderà da un finale di campionato sempre in bilico.

Chi resta - Confermato Antonio Mirante, ma è un ruolo marginale, quello di secondo portiere. In difesa si ripartirà da Florenzi, possibilmente promosso capitano, più Fazio, sebbene l'annata in corso non sia la migliore in giallorosso. A centrocampo rimane il tridente di italiani, cioè Cristante, Pellegrini e Zaniolo. Davanti è quasi certo il rinnovo di El Shaarawy, uno dei pochi a brillare nell'annata.

Chi è incerto - Fuzato è in bilico, così come Karsdorp - con grosso rischio minusvalenza dopo le ultime stagioni non propriamente brillanti. Anche Juan Jesus è tutt'altro che sicuro della riconferma, mentre dovrebbe rimanere Santon: condizionale d'obbligo, ma solo perché arrivato nel corso dell'ultima estate. A metà è insicuro il rinnovo di De Rossi, come confermato ieri da Totti, così come Pastore, più per una questione di mancanza di interesse che per una reale voglia di tenerlo in rosa. In attacco Under è in bilico, può essere la cessione dolorosa ma necessaria, mentre Kluivert alla fine potrebbe rimanere.

Chi va via - Robin Olsen oramai è arrivato al capolinea della sua avventura capitolina, così come Ivan Marcano, arrivato a parametro zero un anno fa e con l'idea di una rescissione. Kostas Manolas se ne andrà per una questione di plusvalenze e di bilancio. Nzonzi ha qualche estimatore rimasto, anche e soprattutto a Siviglia con Monchi, Coric ha deluso e non verrà confermato. La questione più problematica è davanti: Dzeko ha intenzione di andare via dopo la lite con El Shaarawy, Schick sembra l'ombra di se stesso e giocare di più potrebbe aiutarlo - così come cambiare aria - Perotti piace, e molto, al solito Boca Juniors.


Altre notizie - Approfondimenti
Altre notizie

SONDAGGIO

QUALE SQUADRA STA FACENDO IL MERCATO MIGLIORE?
  Juventus
  Real. Madrid
  Barcellona
  Manchester City
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Psg
  Tottenham
  Liverpool
  Inter
  Napoli

DIFFICILE PER LE BIG STECCARE CON QUESTO SORTEGGIO, TRA LE ITALIANE L'ATALANTA SE LA PUÒ GIOCARE

Difficile per le big steccare con questo sorteggio, tra le italiane l'Atalanta se la può giocareFinito in queste ore il sorteggio dei gironi di Champions League e c'è da dire che forse mai questo mai come quest'anno la divisione in fasce ha creato dei raggruppamenti dove le big difficilmente potranno steccare,...

UCLDRAW, VAN DIJK È L'UEFA MEN'S PLAYER. BATTUTI MESSI E CR7

UCLdraw, Van Dijk è l'UEFA Men's Player. Battuti Messi e CR7Virgil Van Dijk vince il premio UEFA Men's Player of the Year. L'assegnazione del trofeo arriva a margine del sorteggio dei gironi di Champions, con Van Dijk che ha avuto la meglio sugli altri finalisti Leo Messi e Cristiano...

ESCLUSIVA EC - AMETRANO: "LA MIA JUVE ERA LA SQUADRA PIÙ FORTE DEL MONDO. LIPPI TI FACEVA DARE QUALCOSA IN PIÙ IN CAMPO. LA SFIDA CON L'AJAX? PASSERANNO I BIANCONERI"

ESCLUSIVA EC - Ametrano: "La mia Juve era la squadra più forte del mondo. Lippi ti faceva dare qualcosa in più in campo. La sfida con l'Ajax? Passeranno i bianconeri"Oggi è il giorno di Juve-Ajax, la decisiva sfida che vale un posto in semifinale di Champions League. Un appuntamento che Ronaldo e compagni non vogliono, anzi possono, fallire. La coppa dalle grandi orecchie è diventata...

FERNANDO TORRES LASCIA IL CALCIO: È GIUNTO IL "CANTO DEL NIÑO"

Fernando Torres lascia il calcio: è giunto il "canto del Niño"Fernando Torres si ritira dal calcio giocato lasciandosi alle spalle tanti gol, prestigiosi trofei ma soprattutto le lacrime di chi l'ha amato sempre, sia nei momenti migliori che in quelli peggiori.