VERSIONE MOBILE
eurochampions.it
Lunedì 26 Agosto 2019                     
Eurolega, l'Olimpia Milano lotta ma non trova la vittoria a Mosca (105-99)

Eurolega, l'Olimpia Milano lotta ma non trova la vittoria a Mosca (105-99)

Twitter CSKA Moscow
Il CSKA spezza la striscia di cinque vittorie consecutive dell'Olimpia con una prestazione convincente.
 di Andrea Piazza   Vedi letture

Non riesce la seconda impresa consecutiva a Mosca all'Olimpia Milano, che si deve arrendere ad un CSKA troppo superiore in tutti gli aspetti del gioco. I padroni di casa, imbattuti contro la squadra italiana dal lontano 2011, si confermano la squadra più in salute del torneo, allungando la striscia di vittorie consecutive a 7. Gli uomini di Pianigiani (13-12) invece, restano comunque aggrappati alla zona playoff, ma ora dovranno affrontare un ciclo finale di partite impegnativo, a partire dal match casalingo di giovedì prossimo contro l'Olympiacos.

LA PARTITA – Nei primi minuti di gioco regna l’equilibrio, con le squadre che non trovano la via del canestro con facilità grazie a delle ottime difese. Poi qualcosa si sblocca e cominciano a entrare canestri dalla lunga distanza, tra cui un gioco da 4 punti di pregevole fattura di James (15-17). Il CSKA regge grazie all’asse De Colo – Hunter (22 punti combinati), con il primo che subisce anche un fallo antisportivo da parte di Tarczewski, e chiude il primo quarto avanti di tre punti (27-24). Nel secondo quarto Milano continua a soffrire tantissimo il pick-and-roll, questa volta ben orchestrato da Rodriguez e Bolomboy, e i russi provano così a scappare con un mini parziale di 8-1 (37-29), toccando più volte la doppia cifra di vantaggio. Gli ospiti resistono e trovano in Kuzminskas (7 punti) un giocatore che riesce a dare fastidio alla difesa locale, ma non riescono ad avvicinarsi più di troppo ai padroni di casa, che entrano negli spogliatoi avanti di 8 (51-43).

Il secondo tempo inizia con gli ospiti vogliosi di recuperare in tutti i modi lo svantaggio, ma incapaci di segnare con precisione dalla lunga distanza. I padroni di casa raccolgono tanti rimbalzi e fanno girare bene palla, costruendo buoni tiri e innescando bene i lunghi. A metà terzo periodo l’intensità si alza e gli errori da ambo le parti aumentano; il CSKA tocca il massimo vantaggio con una tripla di Kurbanov a 3 minuti dalla fine (70-57), ma Milano non molla e grazie a Micov e Brooks non fa scappare gli avversari, che si affacciano all’ultimo periodo avanti di 10 (76-66). Gli uomini di Pianigiani partono bene riuscendo a far spendere 3 falli in 44 secondi ai locali, ma continuano a subire la supremazia fisica e tecnica di Hunter sotto canestro, che riesce sempre a concludere al ferro con facilità portando i suoi addirittura avanti di 19 (86-79). Quando il blowout sembrava dietro l’angolo, Milano reagisce e grazie alla quarta tripla di un Nedovic ispirato (16) mantiene accese le speranze a 2.56 dal termine (94-87). Nell’ultimo minuto Micov riesce a guadagnarsi due viaggi in lunetta segnando però solo un libero su quattro, permettendo così alla squadra di Itoudis di controllare e portare a casa la ventesima vittoria stagionale (20-15).

CSKA Mosca: Hunter 19, Higgins 18, Clyburn 17 (7 rimbalzi), De Colo 14, Bolomboy 9, Hines 8, Kurbanov 7 (8 rimbalzi), Rodriguez 6 (7 assist), Hackett 4.

Milano: Nedovic 16, Micov 16, Brooks 14, Nunnally 13, James 13 (7 assist), Kuzminskas 8, Tarczewski 7, Omic e Jerrels 3, Burns 2  


Altre notizie - Basket
Altre notizie

SONDAGGIO

QUALE SQUADRA STA FACENDO IL MERCATO MIGLIORE?
  Juventus
  Real. Madrid
  Barcellona
  Manchester City
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Psg
  Tottenham
  Liverpool
  Inter
  Napoli

CR7: "LA JUVENTUS VINCERÀ LA CHAMPIONS ENTRO DUE ANNI". SOGNO O REALTÀ?

CR7: "la Juventus vincerà la Champions entro due anni". Sogno o realtà?Durante la consegna del premio "Marca Leyenda", Cristiano Ronaldo ha parlato così ai microfoni del quotidiano spagnolo Marca: "ho lasciato il Real perchè avevo bisogno di motivazioni dopo aver vinto tutto a...

IL BAYERN FA FUORI MULLER: A MONACO NON C'È PIÙ SPAZIO PER IL TEDESCO. ECCO IL PERCHÉ

Il Bayern fa fuori Muller: a Monaco non c'è più spazio per il tedesco. Ecco il perchéChe fine ha fatto Thomas Muller? Se lo chiedono in molti al Bayern. Il tedesco, che per anni è stato una colonna portante dei bavaresi e della nazionale tedesca, è sparito dai radar. Prestazioni sottotono, numeri in netto calo...

ESCLUSIVA EC - AMETRANO: "LA MIA JUVE ERA LA SQUADRA PIÙ FORTE DEL MONDO. LIPPI TI FACEVA DARE QUALCOSA IN PIÙ IN CAMPO. LA SFIDA CON L'AJAX? PASSERANNO I BIANCONERI"

ESCLUSIVA EC - Ametrano: "La mia Juve era la squadra più forte del mondo. Lippi ti faceva dare qualcosa in più in campo. La sfida con l'Ajax? Passeranno i bianconeri"Oggi è il giorno di Juve-Ajax, la decisiva sfida che vale un posto in semifinale di Champions League. Un appuntamento che Ronaldo e compagni non vogliono, anzi possono, fallire. La coppa dalle grandi orecchie è diventata...

FERNANDO TORRES LASCIA IL CALCIO: È GIUNTO IL "CANTO DEL NIÑO"

Fernando Torres lascia il calcio: è giunto il "canto del Niño"Fernando Torres si ritira dal calcio giocato lasciandosi alle spalle tanti gol, prestigiosi trofei ma soprattutto le lacrime di chi l'ha amato sempre, sia nei momenti migliori che in quelli peggiori.