eurochampions.it
Lunedì 18 Novembre 2019                     
Speciale Champions - Atalanta, rosa forse ristretta. Ma grandi colpi

Speciale Champions - Atalanta, rosa forse ristretta. Ma grandi colpi

© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

Buona la prima, in trasferta, per l'Atalanta di Gian Piero Gasperini. Non succedeva da 70 anni, quasi quanto una vittoria contro la SPAL al Paolo Mazza. Il tre a due a Ferrara ha dimostrato una squadra con molte frecce al proprio arco, forse ballerina in difesa ma molto europea, sempre intenzionata a segnare un gol più dell'avversario.

Il mercato
Due grandi acquisti, come Malinovskyi e Muriel, un usato sicuro come Skrtel, una scommessa come Guilherme Arana al posto di Arkadiusz Reca. A fronte di questi arrivi c'è la cessione di Gianluca Mancini, non considerato come uno dei titolari, per una cifra di 15 milioni più otto di bonus. Insomma, l'intenzione di tenere tutti i migliori e provare a fare qualcosa di più c'è, potrebbe essere qualcosa di superlativo con l'arrivo di un altro attaccante di livello.

La stella - Alejandro Gomez
Il numero 10 sulle spalle e il suo essere argentino suggerisce paragoni impuri, ma è vero che si tratta del regista della squadra. Da esterno è diventato trequartista, andando a raccogliere la palla più indietro per poi offrirla ai vari Muriel, Ilicic e Zapata. Quest'anno potrà anche riposare di più rispetto a due anni fa, in Europa League.

La possibile rivelazione - Artem Malinovskyi
Sartori lo ha visto durante Italia-Ucraina, a Genova, e se n'è innamorato. Lo ha preso dal Genk per 13,7 milioni di euro, sulla carta è di difficile collocazione tattica, ma è certamente un calciatore tecnicamente valido. Dovrà migliorare e crescere anche sotto l'aspetto del sacrificio.

L'undici tipo
Qualche possibilità di pescare dalla panchina c'è, anche se probabilmente rispetto all'anno scorso c'è il solo Skrtel come probabile titolare negli undici. Muriel girerà con gli altri tre tenori, Malinovskyi è da capire. Poi Djimsiti, Pasalic, lo stesso Gosens... La bravura di Gasperini è quella di far rendere tutti sullo stesso (alto) piano.

Oggi giocherebbe così - Gollini; Toloi, Skrtel, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata

Coefficiente di difficoltà - 3/5


Altre notizie - Champions League
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

LA FAVOLA GRANADA

La favola GranadaIn testa alla Liga, dopo dieci giornate, c’è il neopromosso Granada. Certamente la più clamorosa sorpresa tra i più importanti campionati d’Europa. Sfruttando il rinvio del Clasico, è passata in testa...

IL LILLA IN CHAMPIONS NON RIESCE PIÙ A VINCERE

Il Lilla in Champions non riesce più a vincere20 novembre 2012. Bisogna andare ben 7 anni indietro per trovare l'ultimo successo del Lilla nella UEFA Champions League. Quella volta a cadere fu il BATE Borisov, in Bielorussia tra l'altro. Si va addirittura ad 11 anni fa per...

LE ITALIANE IN CHAMPIONS SECONDO CONDÒ: "JUVE TRA LE FAVORITE. INTER E NAPOLI DEVONO PASSARE. L'ATALANTA PUÒ SOGNARE"

Le italiane in Champions secondo Condò: "Juve tra le favorite. Inter e Napoli devono passare. L'Atalanta può sognare"Questa sera inizia la Champions. Subito in campo Inter e Napoli, domani invece toccherà alla Juve e all'Atalanta. Ma quale sarà il cammino delle nostre compagini in Europa. Lo abbiamo cheisto a Paolo Condò,...

STASERA BARCELLONA-INTER: DOLCI RICORDI DI QUELLA SEMIFINALE DEL 2010

Stasera Barcellona-Inter: dolci ricordi di quella semifinale del 2010Stasera al Camp Nou l'Inter affronterà il Barcellona. La mente dei tifosi nerazzurri va al ricordo di quell'anno magico che fu il 2010 e a quella semifinale memorabile proprio contro i blaugrana.