eurochampions.it
Lunedì 18 Novembre 2019                     
Speciale Champions - Lille, giovane mina vagante in quarta fascia

Speciale Champions - Lille, giovane mina vagante in quarta fascia

© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

È una grande o no? Dopo aver vinto la Ligue 1 nel 2011, il Lille ha vissuto di alti e bassi. Podi e ottavi posti, il 17° piazzamento due anni fa e il secondo l'anno scorso. Una storia a corrente alternata, una società che deve lottare tra i giganti e in qualche modo riesce a difendersi. Christophe Galtier, il tecnico arrivato nel 2017 dopo aver guidato per otto stagioni il Saint-Étienne, guida una rosa veloce, giovane, fresca. In quarta fascia per la scarsa esperienza in campo europeo è una vera e propria mina vagante

Il mercato -
Rinnovamento. È la parola chiave del mercato del Lille, che ha visto partire alcune tra le stelle della squadra. L'addio più pesante è senza dubbio quello di Nicolas Pépé, finito all'Arsenal per 80 milioni di euro. Ma hanno salutato anche giocatori come Rafael Leao (Milan, 25 milioni) e Thiago Mendes (Lione, 22 milioni), in una campagna cessioni che ha fruttato ben 145 milioni. Per sostituirli, qualche scommessa e alcuni investimenti interessamenti. Il LOSC punta a rivitalizzare la carriera di Renato Sanches, ex wonderkid portoghese intristitosi al Bayern Monaco. Dalla Turchia è arrivato il talento di Yazici, dal Charleroi il ventenne bomber nigeriano Victor Osimhen. A proposito di starlet: dal PSG ecco Timothy Weah, figlio d'arte e non solo. Da menzionare anche gli innesti di André a centrocampo e Bradaric (19
enne prelevato dall'Hajduk) come terzino sinistro. Tanti volti nuovi, come detto. Nel segno, ça va sans dire, di Luis Campos, l'uomo mercato che Roma e Milan hanno provato a strappare al club francese, deus ex machina del mercato del Lille.

La stella - Renato Sanches
Ci crediamo ancora, in qualche modo. Arriva da calciatore più costoso nella storia del Lille, un'etichetta non nuova: al Bayern il suo arrivo sarebbe potuto costare fino a 80 milioni di euro. Cifra, immaginiamo, mai raggiunta, perché quell'etichetta gli è pesata e il rendimento è stato ben sotto le aspettative. Ad appena 22 anni, è ancora presto per definirlo una meteora: quel che è certo è che i treni passano e ripassano, ma a un certo punto non si vedono più. Mediano, fisico, tecnico: qualche stagione fa sembrava essere il futuro del pallone a livello europeo. Ora scende un gradino e riparte.

La possibile rivelazione - Timothy Weah
Nato a New York, anche lui deve fare i conti con una fama che lo precede. Quella di suo padre George, al quale per ruolo e caratteristiche tecniche è stato spesso paragonato. Il PSG forse non ci crede più, al Celtic è andata bene ma non benissimo. È un 2000, parte senza pressioni, dovrà sgomitare per trovare posto. Centravanti, velocità e potenza le sue migliori qualità. In sordina, potrebbe sorprendere. Da menzionare, in una suqadra molto giovane, giocatori come il terzino turco Celik ('97), l'esterno franco-ivoriano Bamba ('96), il fantasista Ikoné ('98) e il turco Yazici ('97). C'è tanto talento pronto a esplodere, dalle parti di Lille.

L'undici tipo
Difesa a quattro, due mediani e un tridente tutto tecnica e velocità dietro le punte. Sono questi gli ingredienti di Galtier. Gerarchie molto flessibili, perché in difesa l'ex Milan Djalò si giocherà le sue carte (come del resto il brasiliano Magalhaes), a centrocampo tutti si aspettan che Sanches deluda e Xeka o Thiago Maia si riprendano il proprio posto, in attacco giocatori come lo stesso Weah, il brasiliano Araujo e l'immarcescibile Remy daranno del filo da torcere al giovane Osimhen.

Oggi giocherebbe così - (4-2-3-1): Maignan; Celik, Soumaoro, Fonte, Bradaric; Sanches, André; Ikoné, Yazici, Bamba; Osimhen.

Coefficiente di difficoltà - 3/5


Altre notizie - Champions League
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

LA FAVOLA GRANADA

La favola GranadaIn testa alla Liga, dopo dieci giornate, c’è il neopromosso Granada. Certamente la più clamorosa sorpresa tra i più importanti campionati d’Europa. Sfruttando il rinvio del Clasico, è passata in testa...

IL LILLA IN CHAMPIONS NON RIESCE PIÙ A VINCERE

Il Lilla in Champions non riesce più a vincere20 novembre 2012. Bisogna andare ben 7 anni indietro per trovare l'ultimo successo del Lilla nella UEFA Champions League. Quella volta a cadere fu il BATE Borisov, in Bielorussia tra l'altro. Si va addirittura ad 11 anni fa per...

LE ITALIANE IN CHAMPIONS SECONDO CONDÒ: "JUVE TRA LE FAVORITE. INTER E NAPOLI DEVONO PASSARE. L'ATALANTA PUÒ SOGNARE"

Le italiane in Champions secondo Condò: "Juve tra le favorite. Inter e Napoli devono passare. L'Atalanta può sognare"Questa sera inizia la Champions. Subito in campo Inter e Napoli, domani invece toccherà alla Juve e all'Atalanta. Ma quale sarà il cammino delle nostre compagini in Europa. Lo abbiamo cheisto a Paolo Condò,...

STASERA BARCELLONA-INTER: DOLCI RICORDI DI QUELLA SEMIFINALE DEL 2010

Stasera Barcellona-Inter: dolci ricordi di quella semifinale del 2010Stasera al Camp Nou l'Inter affronterà il Barcellona. La mente dei tifosi nerazzurri va al ricordo di quell'anno magico che fu il 2010 e a quella semifinale memorabile proprio contro i blaugrana.