eurochampions.it
Martedì 28 Gennaio 2020                     

Un'impresa storica

 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

Non c'è altro modo per parlare dell'Atalanta che stasera ha abbattuto lo Shakhtar Donetsk a Kharkiv. Una impresa che resterà nella storia, perché alla prima partecipazione i nerazzurri riescono, dopo tre partite perse, a passare un girone che sembrava stritolarli. Undici gol presi in tre partite, solamente due fatti, con lo spauracchio Manchester City da affrontare in casa, a San Siro. L'uno a uno finale lasciava l'amaro in bocca, perché dall'espulsione di Claudio Bravo, a cinque dalla fine, non si era praticamente più giocato. Però lo Shakhtar che pareggiava al novantottesimo con la Dinamo, per una gomitata subita da Pyatov, lascia ancor seppur minime speranze.

Contro Dinamo e Shakhtar sono arrivati cinque gol fatti e zero subiti, per una difesa che solitamente concede molto. E lo hanno fatto senza Ilicic e Zapata, questa sera, nel gelo di Kharkiv. Poi Toloi squalificato e Kjaer che, probabilmente, è un nuovo caso Skrtel: il danese resterà? Non è dato sapere, almeno per ora, perché Gasperini ha giocato in difesa, parlando delle tante decisioni arbitrali che non gli sono andate bene nell'ultimo periodo, l'ultima quella con l'Hellas Verona. Però il fato e il dio del calcio dà e toglie: così Muriel, ammonito per un fallo che non era suo, ha rischiato l'espulsione appena prima dell'episodio che gira la partita, cioè l'1-0.

Una piccola parte di questa impresa è anche di Pep Guardiola che aveva elogiato Gasperini, lo aveva chiamato dopo l'esonero, salvo poi dargli cinque palloni al City of Manchester. Gli Skyblues hanno fatto il loro dovere contro la Dinamo Zagabria, con un Gabriel Jesus in formissima e una formazione piena di stelle, ma anche di riserve. L'impresa storica, quindi, arriva anche in parte grazie a un "bresciano", visto il rapporto che Guardiola ha con la città della Leonessa d'Italia. E anche questo è un qualcosa di storico.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

UN'IMPRESA STORICA

Non c'è altro modo per parlare dell'Atalanta che stasera ha abbattuto lo Shakhtar Donetsk a Kharkiv. Una impresa che resterà nella storia, perché alla prima partecipazione i nerazzurri riescono, dopo tre partite perse, a passare un girone che sembrava...

RIPARTIRE DA MILIK. A NAPOLI DOPO GENK IDEE PIÙ CHIARE (ANCHE SUL RINNOVO)

Ripartire da Milik. A Napoli dopo Genk idee più chiare (anche sul rinnovo)E sono otto. Cinque in campionato, i primi tre in Champions League. Milik è tornato dopo oltre un mese ha fatto capire perché, senza di lui, il Napoli nelle ultime partite ha faticato così tanto in zona gol. Contro...

LE ITALIANE IN CHAMPIONS SECONDO CONDÒ: "JUVE TRA LE FAVORITE. INTER E NAPOLI DEVONO PASSARE. L'ATALANTA PUÒ SOGNARE"

Le italiane in Champions secondo Condò: "Juve tra le favorite. Inter e Napoli devono passare. L'Atalanta può sognare"Questa sera inizia la Champions. Subito in campo Inter e Napoli, domani invece toccherà alla Juve e all'Atalanta. Ma quale sarà il cammino delle nostre compagini in Europa. Lo abbiamo cheisto a Paolo Condò,...

STASERA BARCELLONA-INTER: DOLCI RICORDI DI QUELLA SEMIFINALE DEL 2010

Stasera Barcellona-Inter: dolci ricordi di quella semifinale del 2010Stasera al Camp Nou l'Inter affronterà il Barcellona. La mente dei tifosi nerazzurri va al ricordo di quell'anno magico che fu il 2010 e a quella semifinale memorabile proprio contro i blaugrana.