eurochampions.it
Mercoledì 22 Gennaio 2020                     
Un capolavoro di Dybala stende l'Atletico 1-0: Juve show, è 1a nel girone

Un capolavoro di Dybala stende l'Atletico 1-0: Juve show, è 1a nel girone

© foto di www.imagephotoagency.it
 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture

La prima vera Juventus di Maurizio Sarri vince contro l'Atetico Madrid e conquista il primato nel girone Champions con un turno d'anticipo. E' la prima vera Juve di Sarri. Che gioca e abbaglia, luce di Champions, stella d'Europa, ma che da un lato è il gol e l'arcobaleno di Paulo Dybala, dall'altra Cristiano Ronaldo. Che non è ancora un caso, ma che certo è in difficoltà. Bianco e nero, perché la perfezione è solo la gioia ultima e allora i dettagli possono esser presto scordati. Però Dybala, scelto da Sarri in luogo di Higuain, così come Bentancur per Khedira e Danilo per Cuadrado, gode di una serata da grande artista. Al ventesimo fa uno stop che è maradoniano, minuti più tardi ubriaca l'Atletico, fa sbracciare Simeone e s'incunea serpentino nella difesa avversaria. Al quarantacinquesimo batte una punizione da una mattonella dove i giocatori, quelli normali, ma pure quelli solo bravi, crossano o tirano forte in mezzo. Lui no. Quasi dalla linea di fondo spara forte, curvo, infingardo. Oblak non fa l'Oblak ma lì non te l'aspetti e allora viene accecato anche lui da tanta bellezza.

Poi c'è Cristiano Ronaldo, che al sessantesimo ha una prateria davanti. Lui e il portiere avversario, a partire dalla propria metà campo. Come i centometristi, come Ronaldo. Solo che Partey corre, rincorre, recupera. Lo dribbla, poi tira e la palla finisce alle stelle. Lo Stadium alza il volume e grida "Cristiano Cristiano", contro il cielo, perché lassù era abituato a vederlo. Lui ci prova, ma è ronaldo, non Ronaldo. E' in un'altra serata fisicamente e forse anche psicologicamente minuscola. Sicché il cambio al settantaseiesimo, dentro Higuain ma fuori Dybala, è motivo di più spunti. Uno su tutti: Cristiano ha bisogno del gol, di fiducia, perché nell'economia fisica per un robot così non cambiano certo quindici minuti in meno.

Poi c'è la Juventus, che stasera è stata la prima vera Juventus di Sarri mentre l'Atletico Madrid ha vissuto di singhiozzi e di poc'altro. De Ligt e Bonucci, l'intesa è sembrata deliziosa, ogni scelta dell'allenatore azzeccata. Di brividi e occasioni non se ne sono avuti e viste troppe. Però in fondo il Cholismo è questo, lo spettacolo nel dimenticatoio e quel pragmatismo che stasera c'è stato ma non abbastanza. Dall'altra una Juve solida e compatta. Una Joya per gli occhi. Ma con un Cristiano Ronaldo che fatica a essere Cristiano Ronaldo, nel gioco e nei numeri. Quello che conta, però, per la Vecchia Signora è uno solo. Primo posto nel girone con una giornata d'anticipo. Altro che processi. Sorrisi e campioni.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

UN'IMPRESA STORICA

Non c'è altro modo per parlare dell'Atalanta che stasera ha abbattuto lo Shakhtar Donetsk a Kharkiv. Una impresa che resterà nella storia, perché alla prima partecipazione i nerazzurri riescono, dopo tre partite perse, a passare un girone che sembrava...

RIPARTIRE DA MILIK. A NAPOLI DOPO GENK IDEE PIÙ CHIARE (ANCHE SUL RINNOVO)

Ripartire da Milik. A Napoli dopo Genk idee più chiare (anche sul rinnovo)E sono otto. Cinque in campionato, i primi tre in Champions League. Milik è tornato dopo oltre un mese ha fatto capire perché, senza di lui, il Napoli nelle ultime partite ha faticato così tanto in zona gol. Contro...

LE ITALIANE IN CHAMPIONS SECONDO CONDÒ: "JUVE TRA LE FAVORITE. INTER E NAPOLI DEVONO PASSARE. L'ATALANTA PUÒ SOGNARE"

Le italiane in Champions secondo Condò: "Juve tra le favorite. Inter e Napoli devono passare. L'Atalanta può sognare"Questa sera inizia la Champions. Subito in campo Inter e Napoli, domani invece toccherà alla Juve e all'Atalanta. Ma quale sarà il cammino delle nostre compagini in Europa. Lo abbiamo cheisto a Paolo Condò,...

STASERA BARCELLONA-INTER: DOLCI RICORDI DI QUELLA SEMIFINALE DEL 2010

Stasera Barcellona-Inter: dolci ricordi di quella semifinale del 2010Stasera al Camp Nou l'Inter affronterà il Barcellona. La mente dei tifosi nerazzurri va al ricordo di quell'anno magico che fu il 2010 e a quella semifinale memorabile proprio contro i blaugrana.