eurochampions.it
Lunedì 9 Dicembre 2019                     
Il derby della capitale: una partita mai andata oltre i confini nazionali

Il derby della capitale: una partita mai andata oltre i confini nazionali

Lazio e Roma, nelle stracittadine giocatesi in questi anni, hanno scritto tante pagine del calcio nostrano, ma il derby capitolino non è mai stata una sfida valevole per la Champions o Europa League
 di Andrea Lizzano   Vedi letture

Il derby tra Roma e Lazio è uno dei più accesi e passionali, sia dentro che fuori dal campo, del nostro calcio. Il primo "derby della capitale", valevole per il campionato di serie A , si giocò l'8 dicembre 1929 sul terreno della Rondinella, che sorgeva nello spazio oggi compreso fra la Curva Nord dell'Olimpico e il Palazzo dello Sport. Da subito, l'incrocio fra i due club romani costituì un evento sentito in tutta la città, con risvolti pesanti dal punto di vista dell'ordine pubblico, tanto che le autorità valutarono persino di non far disputare l'incontro. I romanisti non perdonavano ai laziali lo sdegnoso rifiuto opposto dal generale Vaccaro di unire le forze e formare un'unica squadra della capitale. Infatti, due anni prima l'Alba Roma, il Roman e la Fortitudo Pro Roma (tre piccole società di Roma) si erano fuse per fondare proprio l'Associazione Sportiva Roma e competere così con le grandi squadre del Nord Italia. I giallorossi vinsero quel primo storico derby, in casa della Lazio, grazie ad una prodezza del loro centravanti Rodolfo Volk.

 

Da quel lontano dicembre del 1929 vi sono stati altri grandi derby scolpiti nei cuori e negli occhi di tutti i tifosi. Nonostante la grandezza e la storia delle due squadre le bacheche non sono così piene di trofei. La Roma può vantare tre scudetti e nove coppe Italia mentre la Lazio ha uno scudetto in meno dei rivali e sei coppe Italia. I biancocelesti vinsero la loro ultima coppa nazionale nella stagione 2012/2013 proprio in finale con la Roma, grazie alla rete del bosniaco Senad Lulic; una vittoria che la Lazio potrà esibire sempre in occasione di ogni stracittadina per provocare gli acerrimi rivali.

 

In campo europeo sono invece le Aquile a prevalere grazie alla vittoria della Coppa delle Coppe del 1999 (ultima edizione della competizione) e della Supercoppa Europea, della stagione seguente, contro il Manchester United di Sir Alex Ferguson. La Roma può esibire in bacheca solo la Coppa delle Fiere (antenata della Coppa Uefa prima e dell'odierna Europa League poi) della stagione 1960/61, che però l'Uefa, in base a quanto deciso nel 2005, non riconosce come propria competizione e quindi non conteggia. I giallorossi, però, a differenza dei rivali, hanno raggiunto la finale della Coppa dei Campioni/Champions League. Ciò avvenne nella stagione 1984/85 ma è una partita che tutti i romanisti preferirebbero dimenticare, poiché persero l'ambito trofeo sul terreno di casa contro gli inglesi del Liverpool ai rigori; o meglio contro il loro portiere, Bruce Grobbelaar, che ipnotizzò Conti e Graziani, prima dei loro penalty, con la sua “spaghetti dance”.

 

La stracittadina capitolina non ha mai varcato i confini nazionali, come invece ha fatto quella milanese, ma rimane pur sempre una sfida ricca di fascino e grandi emozioni. Forse in futuro, chissà, potrà essere uno scontro valevole per una sfida ad eliminazione diretta della Champions o dell'Europa League e allora noi saremo sicuramente lì a raccontarvelo con la passione e la voglia che ci contraddistingue. Nel frattempo l'appuntamento è per domani sera, alle 20:30, all'Olimpico di Roma, confidando che le due squadre ci regalino un grande spettacolo e che si possa parlare solo di ciò che accade sul terreno di gioco.


Altre notizie - Storia
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

PAULO DYBALA E UNA SERATA DA DIEGO

Paulo Dybala e una serata da DiegoAl ventesimo minuto di Juventus contro Atletico Madrid, i sedili dell'Allianz Stadium di Torino hanno tremato. Sbattuti contro gli schienali, anche il più comodo dei tifosi è saltato sugli stivali. Un lancio lungo, un...

IL LILLA IN CHAMPIONS NON RIESCE PIÙ A VINCERE

Il Lilla in Champions non riesce più a vincere20 novembre 2012. Bisogna andare ben 7 anni indietro per trovare l'ultimo successo del Lilla nella UEFA Champions League. Quella volta a cadere fu il BATE Borisov, in Bielorussia tra l'altro. Si va addirittura ad 11 anni fa per...

LE ITALIANE IN CHAMPIONS SECONDO CONDÒ: "JUVE TRA LE FAVORITE. INTER E NAPOLI DEVONO PASSARE. L'ATALANTA PUÒ SOGNARE"

Le italiane in Champions secondo Condò: "Juve tra le favorite. Inter e Napoli devono passare. L'Atalanta può sognare"Questa sera inizia la Champions. Subito in campo Inter e Napoli, domani invece toccherà alla Juve e all'Atalanta. Ma quale sarà il cammino delle nostre compagini in Europa. Lo abbiamo cheisto a Paolo Condò,...

STASERA BARCELLONA-INTER: DOLCI RICORDI DI QUELLA SEMIFINALE DEL 2010

Stasera Barcellona-Inter: dolci ricordi di quella semifinale del 2010Stasera al Camp Nou l'Inter affronterà il Barcellona. La mente dei tifosi nerazzurri va al ricordo di quell'anno magico che fu il 2010 e a quella semifinale memorabile proprio contro i blaugrana.