eurochampions.it
Martedì 28 Gennaio 2020                     
Louis van Gaal si ritira: quante stelle ha lanciato!

Louis van Gaal si ritira: quante stelle ha lanciato!

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Il tecnico olandese van Gaal si è ritirato ma nel corso degli anni ha lanciato tanti giovani diventati poi grandi campioni, dimostrando di aver grande coraggio e intuito nello scoprire talenti in erba
 di Andrea Lizzano   Vedi letture

Louis van Gaal ha deciso di ritirarsi e abbandonare definitivamente i panni dell'allenatore. Il suo ultimo incarico risale alla stagione 2015/16, quando guidò il Manchester United alla vittoria della Fa Cup, in finale contro il Crystal Palace. Una carriera ricca di successi tra cui spiccano la Coppa Uefa 1991/92 e la Champions League 1994/95, vinte entrambe sulla panchina dell'Ajax.

 

Il grande talento dell'allenatore olandese si vedeva soprattutto con i giovani, che lui sapeva gestire e allenare per essere poi buttati dentro la mischia al momento giusto. Diamanti grezzi che sono sbocciati sotto la sua saggia guida e hanno scritto pagine importanti di questo sport negli ultimi trent'anni. Se dovessimo immaginarci un ipotetico undici composto solo dai giocatori da lui lanciati, ne verrebbe fuori una eccellente formazione. Il portiere sarebbe Victor Valdés, che ha diviso sempre la critica ma che con il Barcellona ha conquistato tre Champions League. In difesa un mitico capitano della storia Blaugrana quale Carles Puyol con compagni di reparto David Alaba e Holger Badstuber, fatti esordire al Bayern Monaco. Il centrocampo sarebbe spettacolare, ricco del talento tecnico immenso di Xavi e Andrés Iniesta e della giusta cattiveria agonistica di Edgar Davids. A questi tre bisogna assolutamente aggiungere la forza e i muscoli di Clarence Seedorf e il giovane, ma forse ancora acerbo, talento di Jesse Lingard. Un centrocampo da ben 13 Champions League! Completa la formazione un duo offensivo molto interessante composto da Patrick Kluivert e Marcus Rashford. Tutti questi giocatori hanno esordito tra i 16 (Seedorf) e i 21 anni(Puyol e Lingard).

 

Inoltre non si può non citare il terzo posto ai Mondiali del 2014 ottenuto alla guida dell'Olanda. Durante la competizione fu protagonista di una scena unica. Nei quarti di finale contro il Costa Rica sostituì all'ultimo minuto dei supplementari, tra lo stupore di tutti, il portiere titolare Cillessen con il secondo Krul. Quest'ultimo, durante la lotteria dei rigori, parò due penalty portando gli olandesi in semifinale. Una pazzia che poteva venire in mente solo a uno come van Gaal, un vero e proprio capolavoro d'ingegno.

 

Il tecnico olandese ha dichiarato:”Sono un pensionato, non ho voglia di fare altro”. Noi possiamo solo ringraziarlo per il grande coraggio e l'intuito di scoprire tanti giovani giocatori e di averli resi delle grandi stelle che compongono il meraviglioso firmamento del gioco del calcio.


Altre notizie - Storia
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

UN'IMPRESA STORICA

Non c'è altro modo per parlare dell'Atalanta che stasera ha abbattuto lo Shakhtar Donetsk a Kharkiv. Una impresa che resterà nella storia, perché alla prima partecipazione i nerazzurri riescono, dopo tre partite perse, a passare un girone che sembrava...

RIPARTIRE DA MILIK. A NAPOLI DOPO GENK IDEE PIÙ CHIARE (ANCHE SUL RINNOVO)

Ripartire da Milik. A Napoli dopo Genk idee più chiare (anche sul rinnovo)E sono otto. Cinque in campionato, i primi tre in Champions League. Milik è tornato dopo oltre un mese ha fatto capire perché, senza di lui, il Napoli nelle ultime partite ha faticato così tanto in zona gol. Contro...

LE ITALIANE IN CHAMPIONS SECONDO CONDÒ: "JUVE TRA LE FAVORITE. INTER E NAPOLI DEVONO PASSARE. L'ATALANTA PUÒ SOGNARE"

Le italiane in Champions secondo Condò: "Juve tra le favorite. Inter e Napoli devono passare. L'Atalanta può sognare"Questa sera inizia la Champions. Subito in campo Inter e Napoli, domani invece toccherà alla Juve e all'Atalanta. Ma quale sarà il cammino delle nostre compagini in Europa. Lo abbiamo cheisto a Paolo Condò,...

STASERA BARCELLONA-INTER: DOLCI RICORDI DI QUELLA SEMIFINALE DEL 2010

Stasera Barcellona-Inter: dolci ricordi di quella semifinale del 2010Stasera al Camp Nou l'Inter affronterà il Barcellona. La mente dei tifosi nerazzurri va al ricordo di quell'anno magico che fu il 2010 e a quella semifinale memorabile proprio contro i blaugrana.