eurochampions.it
Domenica 31 maggio 2020                     
Ronaldo-Felix, incontro-scontro nel segno del Portogallo e della 'sette'

Ronaldo-Felix, incontro-scontro nel segno del Portogallo e della 'sette'

© foto di Dimitri Conti
 di Francesco Paissan   Vedi letture

Joao Felix non ha ancora quattro anni quando Cristiano Ronaldo fa il suo esordio in Champions League, in quello 0-0 con l’Inter al José Alvalade diventato famoso per l’aneddoto dello scambio di maglia tra il futuro CR7 e Gigi Di Biagio, il quale ai tempi avrebbe però preferito quella di Pedro Barbosa, il capitano di quello Sporting. Cinque Champions, cinque Palloni d’Oro, numerosi titoli nazionali e, soprattutto, un Europeo dopo, Cristiano Ronaldo si trova al secondo anno di Juventus, con la quale vorrebbe aggiungere un’altra coppa dalle grandi orecchie alla sua competizione. Il Girone D, nel quale sono stati sorteggiati i bianconeri, non è certo proibitivo, pur nascondendo qualche insidia. C’è però una conoscenza della passata stagione, quell’Atletico Madrid arrivato così vicino a eliminare i torinesi contro il quale servì una prestazione da ‘marziano’ proprio di Ronaldo per evitare il peggio. Quello era l’Atletico di ‘Grisou’ Griezmann che, ormai, ha messo nell’armadio il bianco e il rosso per vestire il blaugrana. Questo Atletico Madrid è invece una squadra in dichiarata fase di ricostruzione, per la quale ha scelto di ripartire da un classe ’99, pagandolo 126 milioni di euro. Il ragazzo in questione non aveva quattro anni quando Ronaldo giocò con lo Sporting contro l’Inter ma ora ne ha 19 e sembra essere pronto a prendere in mano i colchoneros e il suo nome è Joao Felix.

Ronaldo, dopo la conquista dell’Europeo nel 2016, sembra aver raccolto pure il titolo di “Salvatore della Patria”, aggiungendo al palmarès della sua Nazionale anche la prima Uefa Nations League, conquistata superando per 1-0 l’Olanda in finale. Fernando Santos, commissario tecnico portoghese, lanciò però un inedito duo offensivo in semifinale, schierando accanto a CR7 proprio il giovane Joao Felix. L’ex-Benfica già allora venne indicato come l’erede di Ronaldo come leader, se non altro tecnico, della Nazionale lusitana. Il suo approdo in una ‘big’ come l’Atletico, specialmente per la cifra per cui è stato pagato, lo ha però fatto bruciare le tappe mettendolo sotto la lente d’ingrandimento del grande calcio europeo. A Madrid, all’altra sponda rispetto a quella scelta qualche anno fa dal suo illustre connazionale, ha scelto il 7, numero che porterà anche questa sera. L’altro, il “torinese”, il 7 lo porta dai tempi del Manchester United, quando Ferguson lo costrinse a indossare il numero che, per quel club, fu anche di Best, di Beckham, di Cantona e di Robson. Al Wanda Metropolitano il futuro incontra il presente. Atletico contro Juventus, Felix contro Ronaldo, per una partita che ha già l’aria di un ‘classico’ della Champions.


Altre notizie - Approfondimenti
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

JUPILER PRO LEAGUE PIONIERISTICA AI TEMPI DEL VIRUS. MA LA STRADA BELGA È COMPLESSA PER L'ITALIA

Jupiler Pro League pionieristica ai tempi del virus. Ma la strada belga è complessa per l'ItaliaNel pomeriggio ha fatto scalpore la decisione della Federazione belga. E in fondo non potrebbe essere altrimenti, visti i tempi e le modalità di discussione proprie del nostro calcio. “Avviso della Jupiler Pro League....

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

I PRIMI 50 ANNI DEL CHOLO: DALL'ESORDIO IN A AL PISA A LEGGENDA ALL'ATLÉTICO

I primi 50 anni del Cholo: dall'esordio in A al Pisa a leggenda all'AtléticoDiego Simeone compie oggi 50 anni. Il Cholo è diventato in questi anni il tecnico più vincente della storia dell'Atlético Madrid, portando a casa uno storico campionato nel 2013-14, in un'era dove...