Il Fenerbahce chiude la serie, con una gara di ritardo, 3-1 allo Zalgiris e biglietto aereo per Vitoria prenotato. In Spagna affronterà la vincente della serie playoff Anadolu Efes - Barcellona.

LA PARTITA - Partenza sprint dei turchi, subito 7-0, con Jasikevicius costretto a chiamare timeout. Il Fenerbahce inizia dominando, su entrambi i lati del campo, cavalcando un Dixon trentaseienne che però ne dimostra non più di 25. Infallibile dall'arco dei 3 punti. Fuga degli ospiti, che volano sul +16, con il play naturalizzato turco già a quota 13. Lo Zalgiris non segna mai dalla lunga distanza, e prova ad appoggiarsi al pivot Davies ex Varese, con discreti profitti. Ed i padroni di casa rintuzzano lo svantaggio, approfittando delle estemporanee triple di Milaknis e Walters. Alla pausa lunga, il Fenerbahce è avanti solo di 8 lunghezze, quasi un miracolo per gli uomini di Jasikevicius.

E' addirittura -4 agli albori di terzo quarto, momento di maggior dispendio energetico per uno Zalgiris commovente ma inferiore tecnicamente rispetto ai rivali. I turchi, lasciano sfogare gli avversari prima di dare un'altra trenata al match: è sempre Dixon il capobranco, con Guduric e Green che lo accompagnano nel nuovo contro parziale che ridà la doppia cifra di vantaggio al Fener. Gap che si allarga a macchia d'olio nella prima metà dell'ultimo quarto, con Sloukas che scrive a tabellone il +17 facendo scorrere i titoli di coda al match. Guduric fa il resto, ed i venti punti di margine sono una montagna troppo alta ed impervia da scalare per lo Zalgiris che messo faccia a faccia con l'eliminazione non può fare altro che alzare definitivamente bandiera bianca.

Zalgiris: Davies 25, Wolters 18, White 7, Grigonis 7.

Fenerbahce: Dixon 25, Sloukas 15, Vesely 12.

Sezione: Basket / Data: Gio 25 aprile 2019 alle 21:15
Autore: Andrea Indovino
Vedi letture
Print