eurochampions.it
Martedì 11 agosto 2020                     
Eurolega, Milano col cuore sbanca la Khimki Arena (90-88)

Eurolega, Milano col cuore sbanca la Khimki Arena (90-88)

Sotto di 14 punti nel terzo quarto, l'Olimpia rimonta nell'ultimo parziale e gioisce al 40'.
 di Andrea Indovino   Vedi letture

Vittoria pesantissima dell'Olimpia Milano in Russia sul campo del Khimki (90-88), in rimonta, preziosa in chiave rincorsa playoff. In quel di Mosca, arriva la quinta vittoria consecutiva per gli uomini di coach Pianigiani, giunta dopo una prova di carattere, maiuscola. Ora gli spareggi sono vicini.

LA PARTITA - Ritmi alti in partenza, per Milano segna solo Tarczewski, suoi i primi 7 punti. Il Khimki fa fatica a contenere i lunghi milanesi nel pitturato, ma è letale da oltre l'arco dei sei metri e settantacinque. Jenkins e Shved colpiscono, ed i padroni di casa tentano l'allungo (20-14). Nedovic prova a ricucire, ma gli uomini di Pianigiani sparacchiano dalla lunga distanza (1/7) e chiudono il primo quarto sotto 20-25. Milano fa fatica in transizione difensiva, e permette ai locali di affondare il colpo con Jenkins e Mickey fino al +9 (39-30). Difficoltà in difesa per James e soci, specie sul perimetro. Il Khimki banchetta sulle disattenzioni avversarie con Monia, Thomas ed il solito Shved, e chiude a 54 il primo tempo, contro i 45 dell'Olimpia. 11 per Thomas alla pausa lunga, 10 e 7 assist per Shved. 10 sono quelli a referto di Micov.

Il leit motiv non cambia nel terzo quarto, Milano gioca una discreta pallacanestro in attacco, ma sull'altra parte del campo fatica e non poco. Shved imperversa, e punisce ogni cambio difensivo, poi Crocker in controiede sigla il +14. Massimo vantaggio per i russi, che alzano leggermente il piede dall'acceleratore e consentono a Milano, con un parziale di 6-0 di riavvicinarsi. Nedovic e Kuzminskas fissano il -8. E' nell'ultimo quarto che Milano chiude le viti in difesa e compie il capolavoro: è sempre Nedovic, immarcabile, a trainare i suoi, e con l'aiuto di Nunnally impatta a quota 74. Il primo vantaggio dell'Olimpia arriva a poco meno di 7' dalla fine del match, grazie ad una bomba del 'Kuz'. Il finale è palpitante, si procede punto a punto. Shved viene mandato in lunetta, dove però non è preciso, mentre Micov lo è dalla lunga distanza. 

Sul +3 Milano a 15'' dalla sirena, il solito Shved prova con la magata: realizza il primo ma sbaglia appositamente il secondo e Tarczewski recupera il rimbalzo per mettere il fiocco alla vittoria milanese alla Khimki Basketball Arena.

Khimki: Shved 23, Thomas 17, Crocker 15, Jenkins 15.

Milano: James 16, Micov 15, Tarczewski 15.

 


Altre notizie - Basket
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

JUVE: DYBALA SI, DYBALA NO? RIUSCIRÀ A RECUPERARE DALL’INFORTUNIO?

Juve: Dybala si, Dybala no? Riuscirà a recuperare dall’infortunio? : Essere decisivi conta nel calcio? Si, se una gara risulta da dentro o fuori. Juventus-Lione lo è sotto tutti i punti di vista. Come ha ribadito Andrea Agnelli, “questa stagione è stata davvero particolare, e vincere...

CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE RIPARTONO: DATE, SEDI E TUTTI I DETTAGLI DELLE DUE COMPETIZIONI

Champions ed Europa League ripartono: date, sedi e tutti i dettagli delle due competizioniIl Comitato Esecutivo della UEFA ha finalmente preso delle decisioni e comunicato le linee guida generali per ciò che concerne le competizioni europee. Il mondo del calcio, con la ripresa dei principali campionati (almeno la maggior...

ESCLUSIVA EC-SISSOKO:"SI, MI SAREBBE PIACIUTO GIOCARE CON QUESTA JUVE"

Esclusiva EC-Sissoko:"si, mi sarebbe piaciuto giocare con questa Juve"In esclusiva per Eurochampions.it Momo Sissoko ex giocatore della Juventus    Come vedi questi ottavi di Champions league tra Juventus e Lione ?  “La juve è una grande squadra, farà di tutto per...

DANILO, L'UOMO DELLE COPPE, È UNO DEI GIOCATORI PIÙ VINCENTI DELLA STORIA

Danilo, l'uomo delle coppe, è uno dei giocatori più vincenti della storiaDanilo, terzino bianconero, ex Manchester City e Real Madrid, ha fatto la storia del calcio mondiale vincendo le competizioni più ambite.