Pessima partita dei bianconeri che vengono ridicolizzati per buona parte del match dai portoghesi, bravi a sfruttare le ingenuità concessegli dalla Juve.

Perché non passano neanche due minuti che il Porto è già in vantaggio: la vecchia signora cincischia in difesa, Bentancur si addormenta e sbaglia il retropassaggio, Taremi si avventa sulla palla e clamorosamente fa 1-0. Al 22’ la Juve rischia ancora con un’altro disimpegno errato, questa volta da parte di Szszesny ma i Dragoes non ne approfittano. Al 41’ si fanno vedere anche i bianconeri ma la rovesciata tentata da Rabiot trova la pronta respinta di Marchesin. Si va negli spogliatoi e al ritorno sul terreno di gioco, un’altra doccia fredda attende la squadra di Pirlo: Manafa salta McKennie e Alex Sandro, appoggia in area per Marega che batte Szczesny sul suo palo. Un 2-0 che taglia parzialmente le gambe a Ronaldo & co. che riescono nonostante tutto a riaprire il discorso qualificazione al minuto 82’ grazie ad uno degli uomini più propostivi, ovvero Federico Chiesa che col piattone batte Marchesin su assistenza di Rabiot.

Finisce 2-1 ma servirà tutt’altra Juve il 9 marzo all’Allianz Stadium per tentare la rimonta e il passaggio ai quarti.

Risultato finale: 2-1

Marcatori: Tarami 2’, Marega 46’ (P), Chiesa 82’ (J)

Arbitro: Carlos Del Cerro Grande (Spagna)

Ammoniti: De Ligt, Demiral, Danilo, Alex Sandro (J)

L'altra gara della serata

Siviglia - Borussia Dortmund 2-3 (Suso 7', de Jong 84' - Dahoud 19', Haaland 27', 43')

Vince il Borussia Dortmund in rimonta al Ramon Sanchez Pizjuan contro il Siviglia. Suso apre le marcature al 7', ma Haaland (doppietta) e Dahoud portano il match sul 3-1. Al 84' de Jong accorcia le distanze ma agli andalusi servirà vincere con due gol di scarto per passare il turno.

Sezione: Champions League / Data: Mer 17 febbraio 2021 alle 23:10
Autore: Francesco Furlan
Vedi letture
Print