eurochampions.it
Mercoledì 20 gennaio 2021                     
Contro il Parma, una Juve perfetta. Grande intensità e concentrazione per tutto il match

Contro il Parma, una Juve perfetta. Grande intensità e concentrazione per tutto il match

© foto di www.imagephotoagency.it
 di Salvo Campana   Vedi letture

81 goal in 102 partite giocate con la Juve, di cui 16 in questa stagione. Metri 2,38 per alzarsi e colpire di testa per il raddoppio contro il Parma (contro i 2,54 con la Sampdoria della scorsa stagione), ma c’è ancora qualcuno che sostiene che il portoghese sia un peso per questa squadra, perché quando dovrebbe essere sostituito (vedi contro l’Atalanta), l’allenatore lo tiene sempre in campo. Se questo è davvero un peso, sarebbe opportuno chi sostiene questo, che si dia al carling. Ronaldo è un perno assoluto per la squadra, fondamentale anche quando non fa nulla in campo, perché gli avversari con la sua presenza lo temono. Pirlo lasciava in panchina Chiesa (indovinando tale mossa), inserendo Ramsey, con la consapevolezza di voler una squadra più veloce, con lo spostamento di Bentancur centrale di centrocampo (data l’assenza per infortunio di Arthur). Ho la sensazione che con Rodrigo, nella posizione di Arthur, sia più adatto nel velocizzare il gioco e recuperare più palloni in fase di rottura degli avversari, mentre Arthur è più adatto a tenere palla e verticalizzare maggiormente, con un possesso meno veloce ma più ragionato. Il ritorno di Kulusevski a Parma, lo premia con una buona prestazione. 3 goal in questa stagione, compreso quello contro il Parma, il più giovane che detiene questo primato. Ma la vera "genialata" combinata dall’armata bianconera è quella di aver tenuto per tutti i 91 minuti, la linea difensiva guidata dalla "scientificità" tattica di De Ligt, oltre la linea di centrocampo, non dando punti di riferimento agli avversari, con grande aggressione e puntualità nei raddoppi. Morata sempre decisivo, ma lo scopriamo anche uomo assist. Infatti ne ha collezionati 5 vincenti fin adesso per i suoi compagni, tra cui l’ultimo contro il Parma per Cr7, oltre ai suoi preziosi goal. E del “giovincello” Buffon, cosa possiamo dire? Che ha salvato un tiro all’inizio gara sul risultato di 0-0 e ha dato sicurezza al reparto difensivo e non solo. Adesso bisogna trovare quella continuità nei risultati e nella concentrazione, che fin adesso è mancata in alcune gare e in alcuni frangenti di tanti incontri.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

UNA JUVE SENZA FAME E SENZA GRINTA. UNA DELLE PIÙ BRUTTE SCONFITTE DI QUESTI ANNI

Una Juve senza fame e senza grinta. Una delle più brutte sconfitte di questi anniCi sono voluti 1582 giorni per una sconfitta così netta della Juventus contro la squadra milanese. Quando il primo tiro in porta lo si effettua all’86 minuto con Chiesa, vuol dire che non ha funzionato niente. Nulla è...

TRAGEDIA IN FRANCIA, MUORE IN CAMPO CHRISTOPHER MABOULOU

Tragedia in Francia, muore in campo Christopher MaboulouIl giocatore è morto per un arresto cardiaco mentre era in campo

INTER: VIA CONTE, ARRIVA ALLEGRI

Inter: via Conte, arriva AllegriSembra finita qui la storia tra Antonio Conte e l' Inter. Da indiscrezioni infatti sembrerebbe ormai certo l'addio del tecnico , con una buonuscita di 7 milioni. Conte starebbe cosi un anno fermo per poi riapprodare in nazionale al...

VERSO UN CALCIO PIÙ GLOBALE,INFANTINO ANNUNCIA UNA RIVOLUZIONE.

Verso un calcio più globale,Infantino annuncia una rivoluzione. Se ne parla da anni, ma adesso sembrano esserci idee più concrete per quanto riguarda una rielaborazione delle coppe internazionali sia per club che per nazionali. Gianni Infantino,attuale presidente FIFA, in occasione...