eurochampions.it
Mercoledì 27 maggio 2020                     
Dybala (ri)conquista la Juve

Dybala (ri)conquista la Juve

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

Maurizio Sarri ha fatto tredici. O meglio: è Paulo Dybala che ha messo in serie tredici reti in Champions League – solo Platini, Del Piero, Inzaghi e Trezeguet hanno segnato di più – ma è il tecnico bianconero a incassare la vincita più ricca. Due intuizioni da maestro di calcio, nella serata europea contro il Lokomotiv Mosca: il 2 secco su Dybala, buttato nella mischia dal primo minuto e alla fine decisivo con una doppietta; e l’1 a inizio ripresa su Higuain, al posto di uno spento Khedira, che si rileva la mossa giusta nell’intento di conquistare il pareggio e costruire dunque un altro successo. 

La scena la prende Dybala, questa volta. E anche giustamente. Ma va riconosciuto come l’ingresso in campo di Higuain, con l’arretramento della Joya nel ruolo di trequartista, trasformi in positivo la squadra e risvegli anche la prestazione di Bentancur, tra i migliori in campo. Paulo mostra attaccamento, voglia, positività. Dopo la prima rete non festeggia neanche: torna subito a centrocampo e invita i compagni a crederci. Non passano neanche due minuti e diventa l’uomo partita, di diritto. 

Adesso è sulla scia dei più grandi, dei magici quattro. I sopracitati – che verosimilmente proverà anche a raggiungere e magari staccare presto – sono dei campioni assoluti che hanno inciso pagine importanti nella storia del club. Dybala la scorsa estate rischiava di andar via, anche se in più occasioni ha sempre confermato la ferma volontà di restare alla Juventus. Era pienamente convinto di poter diventare un giocatore importante sotto la guida di Sarri. E qualche mese dopo gli va riconosciuto un buon intuito. Oltre che uno spiccato senso del goal, evidentemente.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

JUPILER PRO LEAGUE PIONIERISTICA AI TEMPI DEL VIRUS. MA LA STRADA BELGA È COMPLESSA PER L'ITALIA

Jupiler Pro League pionieristica ai tempi del virus. Ma la strada belga è complessa per l'ItaliaNel pomeriggio ha fatto scalpore la decisione della Federazione belga. E in fondo non potrebbe essere altrimenti, visti i tempi e le modalità di discussione proprie del nostro calcio. “Avviso della Jupiler Pro League....

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

I PRIMI 50 ANNI DEL CHOLO: DALL'ESORDIO IN A AL PISA A LEGGENDA ALL'ATLÉTICO

I primi 50 anni del Cholo: dall'esordio in A al Pisa a leggenda all'AtléticoDiego Simeone compie oggi 50 anni. Il Cholo è diventato in questi anni il tecnico più vincente della storia dell'Atlético Madrid, portando a casa uno storico campionato nel 2013-14, in un'era dove...