eurochampions.it
Mercoledì 27 maggio 2020                     
Il coraggio di Siniša Mihajlović: presente in campo nonostante la malattia

Il coraggio di Siniša Mihajlović: presente in campo nonostante la malattia

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Siniša Mihajlović, nonostante le pesanti cure contro la leucemia, ha voluto presentarsi in panchina per guidare il suo Bologna nella trasferta contro l'Hellas Verona. Una lieta sorpresa per tutti.
 di Andrea Lizzano   Vedi letture

Con il poker di ieri sera dell'Inter ai danni del Lecce si è conclusa la prima giornata del nostro campionato. Dieci partite molto divertenti ricche di spettacolo e di tanti gol; ma per un momento tutto questo è stato messo da parte da un fatto inaspettato. Domenica sera Siniša Mihajlović si è presentato in panchina per guidare il suo Bologna nella trasferta contro l'Hellas Verona.

Lo scorso 13 luglio il tecnico serbo aveva dichiarato di aver contratto una forma acuta di leucemia e da un mese a questa parte ha iniziato la cura contro questa malattia. Evidenti, infatti, sul volto i segni delle pesanti cure a cui si sta sottoponendo. Ma i suoi occhi, appena messo piede sul campo, non mentivano. Occhi di chi vuol lottare, in cui si poteva leggere l'ardore e la grinta nell'affrontare questo male, così da tornare presto a lavorare con i suoi ragazzi ogni giorno con serenità. Sin da quell'annuncio di metà luglio nelle sue parole e nelle sue lacrime non c'è mai stata rabbia, ma rispetto per la malattia e tanta voglia di lottare, e soprattutto vincere. Come da calciatore anche ora lo spirito e il carattere di chi non molla mai sono sempre stati i suoi punti di forza. Siniša sa bene che la strada verso la guarigione sarà ancora lunga e difficile ma accanto a lui, oltre all'affetto della sua famiglia, c'è tanta gente che condivide la passione per questo sport e vuole rivederlo al più presto sui campi in buona salute.

Auguriamo tutto il meglio possibile a mister Mihajlović nella sua battaglia contro questo male, che potrà debilitare il suo corpo ma non la sua anima da guerriero.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

JUPILER PRO LEAGUE PIONIERISTICA AI TEMPI DEL VIRUS. MA LA STRADA BELGA È COMPLESSA PER L'ITALIA

Jupiler Pro League pionieristica ai tempi del virus. Ma la strada belga è complessa per l'ItaliaNel pomeriggio ha fatto scalpore la decisione della Federazione belga. E in fondo non potrebbe essere altrimenti, visti i tempi e le modalità di discussione proprie del nostro calcio. “Avviso della Jupiler Pro League....

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

I PRIMI 50 ANNI DEL CHOLO: DALL'ESORDIO IN A AL PISA A LEGGENDA ALL'ATLÉTICO

I primi 50 anni del Cholo: dall'esordio in A al Pisa a leggenda all'AtléticoDiego Simeone compie oggi 50 anni. Il Cholo è diventato in questi anni il tecnico più vincente della storia dell'Atlético Madrid, portando a casa uno storico campionato nel 2013-14, in un'era dove...