eurochampions.it
Venerdì 25 settembre 2020                     
Juve: Dybala si, Dybala no? Riuscirà a recuperare dall’infortunio?

Juve: Dybala si, Dybala no? Riuscirà a recuperare dall’infortunio?

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Salvo Campana   Vedi letture

: Essere decisivi conta nel calcio? Si, se una gara risulta da dentro o fuori. Juventus-Lione lo è sotto tutti i punti di vista. Come ha ribadito Andrea Agnelli, “questa stagione è stata davvero particolare, e vincere è stato difficilissimo”. Adesso diventa ancora più complicata la sfida contro il Lione. La Juventus ovviamente ci ha messo tanto del suo nella gara di andata, con una prestazione scialba e poco attenta. Lo svantaggio di un goal, potrebbe essere colmato da una prestazione fatta di equilibrio, ordine, concentrazione mentale e soprattutto voglia di fare e di essere sul pezzo ogni secondo del match. Tutto facile da eseguire? Si, se fossero stati altri tempi. Oggi, nel periodo post covid, tutto diventa complicato. Quindi la tenuta fisica risulterà determinante più del bel gioco o altro. L’altra motivazione fondamentale sarà la presenza più o meno di Dybala, dovuta a questa elongazione del muscolo del retto femorale. Anche questo potrebbe essere un discorso poco credibile se questa gara fosse stata giocata in tempi tranquilli e senza questa emergenza. Quindi, anche la presenza dell’argentino, a mio avviso, sarà l’ago della bilancia di questa partita. Recuperarlo sarà importante ma anche complicato, perché questo tipo di infortunio implica uno stop di almeno 15 giorni. Paulo quest’anno è stato fondamentale in tante gare di campionato, e il gioco di Sarri senza la sua presenza ne ha risentito tanto. Averlo anche in panchina, per poi rischiarlo nel secondo tempo (questa ipotesi è la più probabile), sarebbe già un grande vantaggio. Questa stagione si è consolidato e rafforzato il binomio Dybala-Ronaldo, cosa che lo scorso anno è stato meno presente. Anche per un fenomeno come Cr7, avere la presenza dell’argentino in campo, sarebbe qualcosa di prezioso, dato che parlano la stessa lingua calcistica. La speranza è di vederlo in campo per tutti i 90 minuti anche con una condizione approssimativa, perché non è da tutti avere in squadra un fuoriclasse come Paulo Dybala.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

LUIS SUAREZ, L'AVVENTURA CON LA GARRA DEL CHOLO E L'EREDITÀ LASCIATA IN ITALIA

Luis Suarez, l'avventura con la garra del Cholo e l'eredità lasciata in ItaliaLuis Suarez è un nuovo giocatore dell’Atletico Madrid, che ha salutato Alvaro Morata, il quale è già (di nuovo) bianconero. Tra Pirlo e Simeone non c’è nessuno che non sia felice: se l’ex...

SERIE A: JUVENTUS-SAMPDORIA (DOMENICA ORE 20.45)

Serie A: Juventus-Sampdoria (domenica ore 20.45)In attesa di capire come andrà a finire questo enorme valzer di attaccanti, domenica sera andrà di scena Juventus - Sampdoria per la 1° Giornata del campionato di Serie A. Questo mercato allungato a causa Covid-19...

INTER: VIA CONTE, ARRIVA ALLEGRI

Inter: via Conte, arriva AllegriSembra finita qui la storia tra Antonio Conte e l' Inter. Da indiscrezioni infatti sembrerebbe ormai certo l'addio del tecnico , con una buonuscita di 7 milioni. Conte starebbe cosi un anno fermo per poi riapprodare in nazionale al...

DANILO, L'UOMO DELLE COPPE, È UNO DEI GIOCATORI PIÙ VINCENTI DELLA STORIA

Danilo, l'uomo delle coppe, è uno dei giocatori più vincenti della storiaDanilo, terzino bianconero, ex Manchester City e Real Madrid, ha fatto la storia del calcio mondiale vincendo le competizioni più ambite.