eurochampions.it
Mercoledì 28 ottobre 2020                     
Mercato Juve: la creatività di Paratici, ma in settimana rischia il posto!

Mercato Juve: la creatività di Paratici, ma in settimana rischia il posto!

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Salvo Campana   Vedi letture

Settimana già importante e decisiva sul fronte bianconero. Giovedi 15 ottobre ci sarà l’assemblea degli azionisti per fare il punto sulle cessioni e acquisti di questa sessione di mercato anomala e particolare dettata dal Covid 19 sempre più presente in ogni parte del mondo. Secondo gli esperti, questa crisi nel calcio è soltanto iniziale, perché finchè non si apriranno gli stadi e non ci saranno i giusti introiti dettati anche dai diritti tv che caleranno in automatico, la situazione diventerà ancora più difficile e il prossimo anno ci saranno ancora maggiori difficoltà negli acquisti e nel fare mercato. Erano già stati previsiti acquisti attraverso scambi o prestiti (come disse lo stesso Paratici prima dell’apertura del mercato), essendoci pochi cash a disposizione. Tra i maggiori campionati c’è una grande differenza di spesa in negativo di circa 3 miliardi e mezzo di euro tra la sessione di mercato di quest’anno rispetto a quella dell’anno scorso, con la serie A che ha speso circa 250 milioni in meno rispetto alla sessione estiva del 2019-20 (la Premier inglese addirittura 1 miliardo di euro in meno), con molti pagamenti spostati di un anno o addirittura di due. In Italia, soltanto 2 acquisti hanno superato i 50 milioni di euro (Arthur e Osimhen) ma acquistati nel periodo pre-Covid. I restanti pochi acquisti tutti tra i 10 e i 20 milioni, con prestiti e diritti di riscatto. La Dirigenza è riuscita in poche ore (quasi a chiusura di mercato), ad eliminare un monte ingaggi pesante di Costa, De Sciglio e Rugani per poi affondare il colpo Chiesa. Essere creativi in questo mercato era di fondamentale importanza, legato a tutte quelle opportunità da saper e poter cogliere. Da Kulusevski acquistato prima del Covid, per finire a Chiesa, ultimo colpo colto come un’opportunità, con i costi del cartellino spalmati addirittura in 2 anni. Un risparmio del monte ingaggi totale della rosa di circa 60 milioni di euro. Ecco perché è possibile dare un 9 pieno in questo mercato estivo alla Juventus, fatto di tante problematiche non comuni, ma che tanti tifosi non comprendono o fanno finta di non capire il periodo che il mondo sta attraversando. Ma in questo momento Paratici sembrerebbe in bilico nella prosecuzione della propria avventura con la Juventus. Sarà un motivo legato a un taglio anche all’interno dovuto a dei costi anche numericamente esosi? Se fosse così, Cherubini prenderebbe il posto di Paratici avendo già un ruolo ben definito all’interno della società. Se non sarà così, evidentemente il rapporto tra Agnelli e Paratici non cammina più sulla stessa linea d’onda, con idee differenti che non collimano con la loro stessa filosofia calcistica fin adesso idilliaca per entrambi.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

JUVE: DALL’UCRAINA CON FURORE, A TORINO CON POCO ARDORE.

Juve: dall’Ucraina con furore, a Torino con poco ardore.E’ stata una settimana ricca di emozioni. Dai 3 punti di Kiev in Champions con un’ottima prestazione, al terzo pareggio consecutivo in campionato.  Erano 32 anni che il Verona non faceva punti a Torino. Primo tempo con poco...

JUVENTUS; VIOLATO ISOLAMENTO FIDUCIARIO DA ALCUNI GIOCATORI

Juventus; Violato isolamento fiduciario da alcuni giocatoriIl Covid-19 scatena ancora polemiche all'interno del gioco del calcio.Alcuni tesserati della Juventus hanno violato l'isolamento fiduciario imposto alla squadra da protocollo dopo che nei giorni scorsi due membri dello staff sono...

INTER: VIA CONTE, ARRIVA ALLEGRI

Inter: via Conte, arriva AllegriSembra finita qui la storia tra Antonio Conte e l' Inter. Da indiscrezioni infatti sembrerebbe ormai certo l'addio del tecnico , con una buonuscita di 7 milioni. Conte starebbe cosi un anno fermo per poi riapprodare in nazionale al...

DANILO, L'UOMO DELLE COPPE, È UNO DEI GIOCATORI PIÙ VINCENTI DELLA STORIA

Danilo, l'uomo delle coppe, è uno dei giocatori più vincenti della storiaDanilo, terzino bianconero, ex Manchester City e Real Madrid, ha fatto la storia del calcio mondiale vincendo le competizioni più ambite.