Si ritorna alla realtà amara anche in campionato, considerato definitivamente chiuso per la lotta scudetto. Una settimana per preparare cosa? Quando si giocava ogni 3 giorni la squadra aveva la scusante di non potersi allenare per bene. E adesso che si allenano tutta la settimana, cosa hanno da ridire? Mai un filotto di successi e soprattutto mai una gara fatta da Juventus nell’arco di un intero campionato. Quando vedo Danilo giocare la peggior partita della sua annata, signfica che la Juventus si è arresa definitivamente. Adesso la situazione diventa davvero complicata soprattutto a livello mentale per la lotta Champions. 6 squadre per 4 posti. Si rischia tantissimo perché non siamo abituati a fare questo tipo di rincorsa. Questa sconfitta potrebbe pesare anche per la qualificazione in Champions per la prossima stagione. Le somme si tirano a fine campionato ma è ovvio che con l’eliminazione agli ottavi e con la fine definitiva per la lotta scudetto, l’annata la possiamo considerare davvero magra e deficitaria. Errori su errori in Champions e errori grossolani in campionato, vedi quello di Arthur oggi. Nelle scuole calcio, una delle direttive che ad ogni ragazzo viene dato è quello di non passare mai la palla in via orizzontale quando sei nella tua zona difensiva. Il brasiliano ha fatto l’opposto. Errori clamorosi che costeranno caro a fine stagione. Se fossi Pirlo chiederei ai miei preparatori atletici che tipo di condizione si dovrebbe avere in questo periodo. Gente che passeggia in campo (vedi Morata e altri). Situazione inaccettabile in tutte le sue sfaccettature. La colpa è di tutti. Magari questa annata di magra era prevista dalla società. A fine stagione però  tante cose dovranno cambiare e non soltanto per i giocatori.

Sezione: Editoriale / Data: Dom 21 marzo 2021 alle 17:20
Autore: Salvo Campana
Vedi letture
Print