eurochampions.it
Venerdì 05 marzo 2021                     
TMW Radio
Una Juve senza fame e senza grinta. Una delle più brutte sconfitte di questi anni

Una Juve senza fame e senza grinta. Una delle più brutte sconfitte di questi anni

© foto di www.imagephotoagency.it
 di Salvo Campana   Vedi letture

Ci sono voluti 1582 giorni per una sconfitta così netta della Juventus contro la squadra milanese. Quando il primo tiro in porta lo si effettua all’86 minuto con Chiesa, vuol dire che non ha funzionato niente. Nulla è ancora precluso per lo scudetto (la Juve deve recuperare una gara), ma certamente giocando con questa discontinuità sarà dura nella risalita. Una gara senza grinta e senza fame di vincere. Staticità impressionante, corsa a vuoto (non è stato un caso il nervosismo palese di Morata), ma soprattutto linee di passaggio mai produttive e senza idee. Se Hakimi era in una condizione di forma abbastanza positiva, non possiamo pretendere la luna da Frabotta su quella fascia. Se poi ci aggiungiamo la staticità di Ramsey e le passeggiate di Rabiot, senza muoversi con intelligenza e senza palla, c’è poco da fare. Ciò che Pirlo dovrà migliorare è la coesione dal primo minuto tra Kulusevski, Chiesa, Ronaldo e Morata. Bisognerà avere il coraggio di partire dall’inizio anche con questi 4. Studiare alcune posizioni e movimenti che possano essere fluttuanti anche per il centrocampo che è sempre e spesso statico, qualunque attore si presenti all’appello (tranne a volte McKennie). I due goal subiti sono abbastanza incomprensibili, soprattutto per il secondo. Un corridoio lasciato libero in maniera dilettantistica senza coprire come una squadra di serie A.  Contro la squadra milanese si può perdere, ma non si può perdere non giocando per 90 minuti. La continuità non è presente nella testa dei giocatori e l’allenatore dovrà dare anche una scossa, avendo il coraggio di cambiare ad inizio ripresa (non si possono fare le sostituzioni dopo il doppio svantaggio) e non essere sempre statici nelle posizioni che si assegnano, soprattutto quando devi attaccare ed imporre il proprio gioco. Mercoledì in Supercoppa dovrà esserci totalmente un'altra Juventus, quella dei 9 scudetti consecutivi.


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

LA FAME È TERMINATA. TROPPI I LIMITI, SIA DELLA SQUADRA CHE DELL’ALLENATORE

La fame è terminata. Troppi i limiti, sia della squadra che dell’allenatoreUn pareggio che definisco inutile. La gara di Verona era di fondamentale importanza per sperare e capire cosa poteva dare la squadra bianconera nel cammino verso la rincorsa scudetto. Una gara che doveva contenere un viatico di probabili...

BAYERN MONACO, MÜLLER POSITIVO AL CORONAVIRUS

Bayern Monaco, Müller positivo al CoronavirusSalterà la finale del Mondiale per Club

INTER: VIA CONTE, ARRIVA ALLEGRI

Inter: via Conte, arriva AllegriSembra finita qui la storia tra Antonio Conte e l' Inter. Da indiscrezioni infatti sembrerebbe ormai certo l'addio del tecnico , con una buonuscita di 7 milioni. Conte starebbe cosi un anno fermo per poi riapprodare in nazionale al...

VERSO UN CALCIO PIÙ GLOBALE,INFANTINO ANNUNCIA UNA RIVOLUZIONE.

Verso un calcio più globale,Infantino annuncia una rivoluzione. Se ne parla da anni, ma adesso sembrano esserci idee più concrete per quanto riguarda una rielaborazione delle coppe internazionali sia per club che per nazionali. Gianni Infantino,attuale presidente FIFA, in occasione...