Due titoli sfumati in 6 giorni. Può essere questa la sintesi dell'ultima settimana da brivido del Real Madrid. Prima la sconfitta in Supercoppa contro l'Athletic Bilbao, poi l'addio a un titolo potenziale come poteva essere la Coppa del Re per mano, poi, di una squadra di terza divisione: Alcoyano. Una figuraccia galattica (non propio degna appunto del nome dei Blancos) che potrebbe anche costare la panchina a Zinedine Zidane. Il tecnico francese, a fine gara, ha provato a minimizzare spiegando il concetto come normale nel gioco del calcio: "La verità è che ci abbiamo provato. I giocatori hanno dato tutto, abbiamo avuto l’occasione di segnare il secondo gol e quando poi non ci riesci succede quello che è successo a noi. E’ un momento difficile, siamo fuori dalla coppa. Io sono l’allenatore, la responsabilità è mia e me la assumo come sempre. I giocatori ci hanno provato: se avessimo segnato il secondo gol avremmo visto un’altra partita. Il calcio è questo. Non è un vergogna, sono cose accadono”.

Sezione: Liga / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 19:09 / Fonte: Sport Mediaset
Autore: Claudio Calamita
Vedi letture
Print