eurochampions.it
Lunedì 06 luglio 2020                     
Champions League, i risultati: la Dinamo Zagabria ha la meglio sul Rosenborg, Olympiacos a valanga contro il Krasnodar, 2 a 2 tra Young Boys e Stella Rossa

Champions League, i risultati: la Dinamo Zagabria ha la meglio sul Rosenborg, Olympiacos a valanga contro il Krasnodar, 2 a 2 tra Young Boys e Stella Rossa

 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

Il 21 agosto 2019 vede scendere in campo, nella gara di andata di una doppia sfida, le rappresentanti di Croazia, Grecia, Norvegia, Russia, Serbia e Svizzera: sei squadre, soltanto tre di queste avanzeranno nella fase a gironi della Champions League.  A differenza delle gare andate in scena il martedì i playoff di mercoledì 21 agosto 2019 vedono due trionfi casalinghi, quelli di Dinamo Zagabria e Olympiakos, e uno spettacolare pareggio tra Young Boys e Stella Rossa. Ben 10 le reti segnate, alcune davvero di pregevole fattura, in tre partite che sembrano avere già emesso i loro verdetti in vista delle gare di ritorno che andranno in scena tra una settimana.

Dinamo Zagabria-Rosenborg 2-0

Croati subito in vantaggio su calcio di rigore: Bruno Petkovic, visto in Italia dal 2012 al 2018 con le maglie tra le altri di Trapani, Bologna e Verona, realizza dopo appena 8 minuti per un fallo ingenuo della difesa norvegese, che al 28esimo compie ancora uno svarione clamoroso su rilancio del portiere croato Livakovic: Orsic si trova solo davanti a Hansen e non può sbagliare. Nel secondo tempo il Rosenborg sembra svegliarsi e coglie una traversa con un gran tiro dalla distanza scoccato dal nigeriano Adegbenro.

È soltanto un fuoco di paglia: nonostante la gara risulti piuttosto piacevole ed equilibrata la vittoria della Dinamo Zagabria è netta e mai in discussione, al Rosenborg servirà un'impresa nel ritorno per ribaltare il risultato e centrare la qualificazione ai gironi di Champions League.

Olympiakos-Krasnodar 4-0

Dopo aver clamorosamente eliminato il Porto il Krasnodar subisce le iniziative dell’Olympiakos, che davanti al pubblico amico cerca il gol e lo trova alla mezz’ora quando lo spagnolo Miguel Ángel Guerrero Martín supera Safonov con un bel destro al giro. Nel secondo tempo gli ospiti provano a reagire, con il tecnico Musaev che ricorre presto a tutti e tre i cambi nel tentativo di destabilizzare i greci, che invece sono bravi a non scomporsi e continuano a controllare il gioco.

Il gol del 2-0 per l'Olympiakos arriva al 78esimo quando Randelovic conclude una bella azione di contropiede innescata da Valbuena con un bel diagonale di destro che non lascia scampo al portiere russo. I padroni di casa dilagano ancora con Randelovic, che all'85esimo chiude virtualmente ogni discorso con un altro gol, un gran tiro da fuori area che fulmina Safonov e regala il meritato trionfo agli uomini guidati dal portoghese Pedro Martins. Il 4-0 finale è firmato da Podence con un delizioso pallonetto, i greci sono con un piede e mezzo ai gironi.

Young Boys-Stella Rossa 2-2

Padroni di casa in vantaggio dopo appena 7 minuti con l’ivoriano Roger Assalé, pareggio quasi immediato della Stella Rossa con il difensore centrale Degenek bravo a superare Von Ballmoos con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Entrambe le squadre poi sfiorano la rete del vantaggio prima dell’intervallo con due tentativi sventati sulla linea di porta dalle difese avversarie. Il gol comunque è nell'aria e a segnarlo sono gli ospiti al 46esimo: un cross rasoterra dalla destra taglia tutta la difesa svizzera, il nuovo acquisto argentino Mateo Garcia trova la deviazione vincente.

Non è finita: al 75esimo il direttore di gara assegna un calcio di rigore netto per lo Young Boys che l'esperto Hoarau non sbaglia, spiazzando Borjan e riaprendo il discorso qualificazione. È ancora il centravanti francese a farsi vivo nel finale con un bel colpo di testa che supera il portiere serbo, ma il pallone che si avvia verso la porta incustodita viene spazzato via all'ultimo dalla difesa. L'assedio svizzero nel finale non porta a nessun vero pericolo per la porta degli ospiti, che al ritorno si giocheranno in casa la qualificazione partendo da un importante vantaggio in termini di gol realizzati in trasferta.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE RIPARTONO: DATE, SEDI E TUTTI I DETTAGLI DELLE DUE COMPETIZIONI

Champions ed Europa League ripartono: date, sedi e tutti i dettagli delle due competizioniIl Comitato Esecutivo della UEFA ha finalmente preso delle decisioni e comunicato le linee guida generali per ciò che concerne le competizioni europee. Il mondo del calcio, con la ripresa dei principali campionati (almeno la maggior...

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

ZINEDINE ZIDANE, DAI SUCCESSI IN CAMPO ALLA STORIA SULLA PANCHINA DEL REAL

Zinedine Zidane, dai successi in campo alla storia sulla panchina del RealÈ considerato, al pari di Michel Platini, uno dei migliori calciatori francesi di sempre. In patria e non solo. Nato a Marsiglia, gli esordi calcistici sono da ricondurre a Cannes, club con cui un giovane Zidane esordì nel...