eurochampions.it
Martedì 02 giugno 2020                     
Lautaro Martinez e Candreva ribaltano il Borussia Dortmund. A San Siro finisce 2-0

Lautaro Martinez e Candreva ribaltano il Borussia Dortmund. A San Siro finisce 2-0

© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

L’Inter vince, non senza difficoltà, la terza sfida del girone di Champions contro il Borussia Dortmund. 2-0 il risultato finale grazie alle reti di Lautaro Martinez al 22esimo del primo tempo e Antonio Candrevaall’89esimo. Un successo fondamentale per i nerazzurri dopo il pareggio con lo Slavia e il ko di Barcellona.

LE FORMAZIONI - Antonio Conte senza sorprese, anche perché le alternative sono quelle che sono. Mentre il tecnico giallonero Favre sorprende pure i tantissimi giornalisti arrivati dalla Germania schierando un inconsueto 3-4-3 con Weigl centrale di difesa e un attacco senza punti di riferimento con Sancho, Brandt e Hazard.

FASE DI STUDIO, POI CI PENSA LAUTARO - I primi 15 minuti servono alle squadre per capire schemi e intenzioni di gioco. L’Inter appare più intraprendente e vogliosa di prendere il pallino del gioco in mano, il BVB si accontenta del gioco di rimessa. Al 19esimo Candreva scodella dentro ma Lautaro non arriva di poco, ma è solo il preludio alla rete del vantaggio. Che arriva al 22esimo proprio con il Toro protagonista: solita avanzata con filtrante alto a scavalcare la difesa di De Vrij e Lautaro Martinez che fulmina Burki in uscita. Il Var conferma la regolarità dell’azione, con Schulz che tiene in gioco l’argentino, e San Siro esplode per l’1-0.

POCHI RISCHI PER L’INTER - I tedeschi provano a riorganizzarsi, anche se i tre davanti sono decisamente poco incisivi. Sancho passa da destra a sinistra e da sinistra a destra, ma al di là di qualche giochetto per i fotografi graffia poco. Almeno fino al 46’, quando si rende protagonista di un bel diagonale su cui Handanovic va giù sicuro. E l’arbitro Taylor, dopo un minuto di recupero, manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 1-0.

ESPOSITO E’ IL PRIMO CAMBIO - A inizio ripresa le squadre si presentano coi soliti 11 del primo tempo. E il primo squillo è ancora dell’Inter, con Candreva che spara alto dopo una manciata di secondi. Il Borussia alza il pressing ma con scarsi risultati, merito dell’Inter che è attenta e non sbaglia quasi niente. Al 62esimo San Siro si scalda per l’ingresso del baby Sebastiano Esposito al posto di Lukaku, applausi per entrambi. E il primo spunto del classe 2022 arriva al 70esimo, quando punta con personalità Akanji al limite dell’area di rigore. Handanovic è bravissimo sulla frustata dal limite di Brandt, Lautaro è ancora pericolosissimo con un bel movimento dentro l’area.

ESPOSITO SUPER, LAUTARO IPNOTIZZATO - All’81esimo la possibile svolta. Esposito si invola tallonato da Weigl e Hummels e viene steso dal capitano giallonero in area di rigore. Per l’arbitro Taylor è rigore: sul dischetto si presenta Lautaro Martinez che calcia forte ma non particolarmente angolato. E Burki si supera neutralizzando il tiro e mantenendo i suoi in partita.

LA CHIUDE CANDREVA - All’89esimo l’Inter chiude la pratica: Brozovic vede un meraviglioso corridoio per Antonio Candreva: l’estero controlla indisturbato, avanza e fredda senza problemi Burki. San Siro trema, il tifo nerazzurro è una bolgia. E dopo una manciata di minuti di entusiasmo generale l’arbitro Taylor manda tutti sotto la doccia.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

JUPILER PRO LEAGUE PIONIERISTICA AI TEMPI DEL VIRUS. MA LA STRADA BELGA È COMPLESSA PER L'ITALIA

Jupiler Pro League pionieristica ai tempi del virus. Ma la strada belga è complessa per l'ItaliaNel pomeriggio ha fatto scalpore la decisione della Federazione belga. E in fondo non potrebbe essere altrimenti, visti i tempi e le modalità di discussione proprie del nostro calcio. “Avviso della Jupiler Pro League....

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

I PRIMI 50 ANNI DEL CHOLO: DALL'ESORDIO IN A AL PISA A LEGGENDA ALL'ATLÉTICO

I primi 50 anni del Cholo: dall'esordio in A al Pisa a leggenda all'AtléticoDiego Simeone compie oggi 50 anni. Il Cholo è diventato in questi anni il tecnico più vincente della storia dell'Atlético Madrid, portando a casa uno storico campionato nel 2013-14, in un'era dove...