eurochampions.it
Lunedì 01 giugno 2020                     
Rugani positivo, Juve adesso che succede?

Rugani positivo, Juve adesso che succede?

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

La positività di Daniele Rugani al Coronavirus avrà inevitabilmente ripercussioni su tutto il calcio, in particolare sulla Juventus e sull'Inter, l'ultima squadra ad aver affrontato i bianconeri. Il difensore - scrive oggi La Gazzetta dello Sport - non aveva sintomi particolari, solo qualche linea di febbre, per questo i medici bianconeri hanno deciso di sottoporlo a tampone. Il giocatore è stato messo subito in isolamento alla Continassa, dove resterà per 14 giorni. La stessa sorte toccherà a tutti i suoi compagni di squadra e non solo: la società è già al lavoro per stabilire chi ha avuto contatti con il difensore. 

Tampone per tutti - Tutta la squadra dovrà sottoporsi al tampone, ma anche lo staff e chi lavora a stretto contatto con i giocatori: la procedura impone la quarantena per chiunque abbia avuto un contatto ravvicinato per un tempo superiore a 15 minuti. Il virus ha un tempo massimo di incubazione che va dai 2 agli 11 giorni, con un tempo medio di 5,2. Agli altri giocatori verrà fatto il test nel giro di 4-5 giorni.

Si riparte a fine marzo - La Juventus se tutto va bene potrà tornare ad allenarsi non prima del 25 marzo. La stessa cosa vale per per l'Inter, che ha sospeso gli allenamenti e ha messo tutti in quarantena. Questo significa che la gara degli ottavi di ritorno di Champions League contro il Lione, in programma martedì 17, andrà rimandata. Ed è difficile che la squadra possa essere pronta per giocare in campionato già nel weekend del 4-5 aprile, ammesso che si possa riprendere la Serie A per quella data.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

JUPILER PRO LEAGUE PIONIERISTICA AI TEMPI DEL VIRUS. MA LA STRADA BELGA È COMPLESSA PER L'ITALIA

Jupiler Pro League pionieristica ai tempi del virus. Ma la strada belga è complessa per l'ItaliaNel pomeriggio ha fatto scalpore la decisione della Federazione belga. E in fondo non potrebbe essere altrimenti, visti i tempi e le modalità di discussione proprie del nostro calcio. “Avviso della Jupiler Pro League....

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

I PRIMI 50 ANNI DEL CHOLO: DALL'ESORDIO IN A AL PISA A LEGGENDA ALL'ATLÉTICO

I primi 50 anni del Cholo: dall'esordio in A al Pisa a leggenda all'AtléticoDiego Simeone compie oggi 50 anni. Il Cholo è diventato in questi anni il tecnico più vincente della storia dell'Atlético Madrid, portando a casa uno storico campionato nel 2013-14, in un'era dove...