eurochampions.it
Martedì 07 luglio 2020                     
Un capolavoro di Dybala stende l'Atletico 1-0: Juve show, è 1a nel girone

Un capolavoro di Dybala stende l'Atletico 1-0: Juve show, è 1a nel girone

© foto di www.imagephotoagency.it
 di Stefano Pontoni Twitter:    Vedi letture

La prima vera Juventus di Maurizio Sarri vince contro l'Atetico Madrid e conquista il primato nel girone Champions con un turno d'anticipo. E' la prima vera Juve di Sarri. Che gioca e abbaglia, luce di Champions, stella d'Europa, ma che da un lato è il gol e l'arcobaleno di Paulo Dybala, dall'altra Cristiano Ronaldo. Che non è ancora un caso, ma che certo è in difficoltà. Bianco e nero, perché la perfezione è solo la gioia ultima e allora i dettagli possono esser presto scordati. Però Dybala, scelto da Sarri in luogo di Higuain, così come Bentancur per Khedira e Danilo per Cuadrado, gode di una serata da grande artista. Al ventesimo fa uno stop che è maradoniano, minuti più tardi ubriaca l'Atletico, fa sbracciare Simeone e s'incunea serpentino nella difesa avversaria. Al quarantacinquesimo batte una punizione da una mattonella dove i giocatori, quelli normali, ma pure quelli solo bravi, crossano o tirano forte in mezzo. Lui no. Quasi dalla linea di fondo spara forte, curvo, infingardo. Oblak non fa l'Oblak ma lì non te l'aspetti e allora viene accecato anche lui da tanta bellezza.

Poi c'è Cristiano Ronaldo, che al sessantesimo ha una prateria davanti. Lui e il portiere avversario, a partire dalla propria metà campo. Come i centometristi, come Ronaldo. Solo che Partey corre, rincorre, recupera. Lo dribbla, poi tira e la palla finisce alle stelle. Lo Stadium alza il volume e grida "Cristiano Cristiano", contro il cielo, perché lassù era abituato a vederlo. Lui ci prova, ma è ronaldo, non Ronaldo. E' in un'altra serata fisicamente e forse anche psicologicamente minuscola. Sicché il cambio al settantaseiesimo, dentro Higuain ma fuori Dybala, è motivo di più spunti. Uno su tutti: Cristiano ha bisogno del gol, di fiducia, perché nell'economia fisica per un robot così non cambiano certo quindici minuti in meno.

Poi c'è la Juventus, che stasera è stata la prima vera Juventus di Sarri mentre l'Atletico Madrid ha vissuto di singhiozzi e di poc'altro. De Ligt e Bonucci, l'intesa è sembrata deliziosa, ogni scelta dell'allenatore azzeccata. Di brividi e occasioni non se ne sono avuti e viste troppe. Però in fondo il Cholismo è questo, lo spettacolo nel dimenticatoio e quel pragmatismo che stasera c'è stato ma non abbastanza. Dall'altra una Juve solida e compatta. Una Joya per gli occhi. Ma con un Cristiano Ronaldo che fatica a essere Cristiano Ronaldo, nel gioco e nei numeri. Quello che conta, però, per la Vecchia Signora è uno solo. Primo posto nel girone con una giornata d'anticipo. Altro che processi. Sorrisi e campioni.


Altre notizie - Primo Piano
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE RIPARTONO: DATE, SEDI E TUTTI I DETTAGLI DELLE DUE COMPETIZIONI

Champions ed Europa League ripartono: date, sedi e tutti i dettagli delle due competizioniIl Comitato Esecutivo della UEFA ha finalmente preso delle decisioni e comunicato le linee guida generali per ciò che concerne le competizioni europee. Il mondo del calcio, con la ripresa dei principali campionati (almeno la maggior...

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

ZINEDINE ZIDANE, DAI SUCCESSI IN CAMPO ALLA STORIA SULLA PANCHINA DEL REAL

Zinedine Zidane, dai successi in campo alla storia sulla panchina del RealÈ considerato, al pari di Michel Platini, uno dei migliori calciatori francesi di sempre. In patria e non solo. Nato a Marsiglia, gli esordi calcistici sono da ricondurre a Cannes, club con cui un giovane Zidane esordì nel...