eurochampions.it
Lunedì 08 marzo 2021                     
TMW Radio
Barcellona-Manchester United, una sfida dal sapore particolare: la finale di Roma del 2009, un match senza storia

Barcellona-Manchester United, una sfida dal sapore particolare: la finale di Roma del 2009, un match senza storia

 di Jessy Specogna   Vedi letture

Barcellona-Manchester United non sarà mai una sfida qualunque. Una vera classica del calcio europeo, due formazioni che negli ultimi anni hanno scritto pagine uniche del calcio continentale. Due squadre che negli ultimi dieci anni si sono incontrate ben due volte in finale, e in entrambi i casi a festeggiare è stato il Barca, sia nel 2009 che nel 2011. E proprio del primo di questi due incroci nell'ultimo atto della massima competizione parleremo.

Da una parte un emergente Pep Guardiola, al primo anno sulla panchina dei catalani, dall'altra un guru della panchina, Sir Alex Ferguson. Barcellona che si appresta alla finale di Roma con una formazione decisamente rimaneggiata, con Yaya Tourè spostato sulla linea dei difensori, Manchester United a ranghi completi. Arbitra la gara il fischietto svizzero Massimo Busacca. Dopo soli otto minuti il Barca è in vantaggio: in seguito ad un avvio che ha visto il Manchester farsi preferire, Eto'o riceve palla in area da Iniesta, si fuma Vidic con una facilità impressionante e con un colpo di punta anticipa l'uscita di Van Der Sar. 1-0 Barca. La reazione del Manchester non arriva, il Barcellona in mezzo al campo con Xavi e Iniesta non fa vedere il pallone ai Red Devils. Tra le file degli inglesi Ronaldo è l'unico a provarci, male Rooney, malissimo Anderson, che viene sostituito all'intervallo con Tevez.

Nel secondo tempo, nonostante il tentativo di Ferguson di cambiare qualcosa a livello di formazione, lo spartito del match non cambia. E' sempre il Barcellona a gestire e a sfiorare il gol in più di qualche circostanza, prima con Henry e poi con Messi. Il raddoppio, inevitabile, arriva al 25' e lo firma un allora 22enne Leo Mesi, di testa. Manchester United, anche nel secondo, non pervenuto. Al 90' è festa blaugrana, in una stagione che sarà quella del triplete per la formazione di Guardiola, capace di vincere campionato, Copa del Rey e Champions league.

DI seguito il tabellino di quel match:

BARCELLONA-MANCHESTER UTD 2-0 

MARCATORI: Eto’o al 10’ p.t, Messi al 25’ s.t.

BARCELLONA (4-3-3): Valdes ; Puyol , Toure, Piqué, Sylvinho; Xavi , Busquets , Iniesta (dal 47’ s.t. Pedro ); Messi, Eto’o, Henry(dal 26’ s.t. Keita). (Pinto, Caceres, Muniesa, Gudjohnsen, Krkic). All.: Guardiola.

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): Van der Sar ; O’Shea, Ferdinand, Vidic, Evra;Carrick, Anderson (dal 1’ s.t. Tevez); Park (dal 21’ s.t. Berbatov), Giggs (dal 30’ s.t. Scholes ), Rooney; Ronaldo. (Kuszczak, Rafael, Evans, Nani). All.: Ferguson.

ARBITRO: Busacca 6 (Svi).

NOTE: spettatori 67mila circa. Ammoniti Piquè, Scholes, Vidic e Cristiano Ronaldo per gioco scorretto. Recupero: 1‘ p.t., 3‘ s.t.


Altre notizie - Storia
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

IL LUMICINO DELLA SPERANZA. COME SEMPRE BISOGNERÀ PERÒ LOTTARE CONTRO TUTTO E TUTTI.

Il lumicino della speranza. Come sempre bisognerà però lottare contro tutto e tutti.Una vittoria contro la Lazio che per come è arrivata vale doppio. Fondamentale è stata la reazione della squadra, dopo i primi venti minuti di assenza totale di tutti gli undici bianconeri in campo. Dopo lo svantaggio, gli...

BAYERN MONACO, MÜLLER POSITIVO AL CORONAVIRUS

Bayern Monaco, Müller positivo al CoronavirusSalterà la finale del Mondiale per Club

INTER: VIA CONTE, ARRIVA ALLEGRI

Inter: via Conte, arriva AllegriSembra finita qui la storia tra Antonio Conte e l' Inter. Da indiscrezioni infatti sembrerebbe ormai certo l'addio del tecnico , con una buonuscita di 7 milioni. Conte starebbe cosi un anno fermo per poi riapprodare in nazionale al...

VERSO UN CALCIO PIÙ GLOBALE,INFANTINO ANNUNCIA UNA RIVOLUZIONE.

Verso un calcio più globale,Infantino annuncia una rivoluzione. Se ne parla da anni, ma adesso sembrano esserci idee più concrete per quanto riguarda una rielaborazione delle coppe internazionali sia per club che per nazionali. Gianni Infantino,attuale presidente FIFA, in occasione...