eurochampions.it
Domenica 15 Settembre 2019                     
Frederic Massara: focus sul nuovo ds della Roma

Frederic Massara: focus sul nuovo ds della Roma

© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Dopo l'addio di Monchi ecco il nuovo direttore sportivo della Roma: si tratta di Frederic Massara.
 di Federico Calabrese   Vedi letture

Dopo la rescissione del contratto di Monchi, in casa Roma è stato ufficializzato il nuovo direttore sportivo: si tratta di Frederic Massara. Non un nome nuovo per la società giallorossa, dato che Massara ha già svolto il ruolo di direttore sportivo della squadra romana. Successe nell'ottobre nel 2016 quando, dopo le dimissioni di Walter Sabatini, toccò a lui l'arduo compito di dirigere e programmare il mercato, e non solo, della società. Ma chi è Frederic Massara? 

Massara, classe '68, cresce calcisticamente nelle giovanili del Torino fino ad arrivare al Pescara di Galeone, nel 1991. Con gli abbruzzesi segna 8 goal, e contribuisce in maniera determinante alla promozione in Serie A della squadra biancazzurra. L'anno successivo è una delle sorprese del campionato italiano, segnando 3 reti in 27 partite disputate. Resta un altro anno al Pescara, per poi passare all'Andria, al Palermo e ad altre squadre, abbandonando per sempre i massimi livelli calcistici.

Appese le scarpette al chiodo, tenta senza successo la carriera da allenatore. Dal 2008 diventa uno stretto collaboratore di Walter Sabatini, prima al Palermo e successivamente alla Roma, dove diventa capo scouting. Nel 2011 diventa ufficialmente direttore sportivo e nel 2017 diventa direttore sportivo della Roma, al posto di Sabatini. Dopo l'arrivo di Monchi, Massara diventa un suo fedele collaboratore fino alle dimissioni del direttore spagnolo.

Eccolo dunque il Massara-bis, almeno fino a giugno. Al nuovo direttore sportivo spetterà ora la gestione di rinnovi non certo facilissimi da gestire, come quello di De Rossi, Dzeko e Zaniolo su tutti. Fino a giugno, come già detto, ci sarà lui dietro la scrivania, supportato da Balzaretti e Totti. A fine stagione, molto probabilmente, la società virerà su un nome di maggior spessore: Ausilio o Mirabelli in pole, Faggiano leggermente più defilato. Ora però non è tempo di parlare di mercato, Massara è ufficialmente il nuovo direttore sportivo della Roma che, ora come ora, ha bisogno di ritrovare serenità e stabilità.


Altre notizie - Approfondimenti
Altre notizie

SONDAGGIO

QUALE SQUADRA STA FACENDO IL MERCATO MIGLIORE?
  Juventus
  Real. Madrid
  Barcellona
  Manchester City
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Psg
  Tottenham
  Liverpool
  Inter
  Napoli

DIFFICILE PER LE BIG STECCARE CON QUESTO SORTEGGIO, TRA LE ITALIANE L'ATALANTA SE LA PUÒ GIOCARE

Difficile per le big steccare con questo sorteggio, tra le italiane l'Atalanta se la può giocareFinito in queste ore il sorteggio dei gironi di Champions League e c'è da dire che forse mai questo mai come quest'anno la divisione in fasce ha creato dei raggruppamenti dove le big difficilmente potranno steccare,...

UCLDRAW, VAN DIJK È L'UEFA MEN'S PLAYER. BATTUTI MESSI E CR7

UCLdraw, Van Dijk è l'UEFA Men's Player. Battuti Messi e CR7Virgil Van Dijk vince il premio UEFA Men's Player of the Year. L'assegnazione del trofeo arriva a margine del sorteggio dei gironi di Champions, con Van Dijk che ha avuto la meglio sugli altri finalisti Leo Messi e Cristiano...

ESCLUSIVA EC - AMETRANO: "LA MIA JUVE ERA LA SQUADRA PIÙ FORTE DEL MONDO. LIPPI TI FACEVA DARE QUALCOSA IN PIÙ IN CAMPO. LA SFIDA CON L'AJAX? PASSERANNO I BIANCONERI"

ESCLUSIVA EC - Ametrano: "La mia Juve era la squadra più forte del mondo. Lippi ti faceva dare qualcosa in più in campo. La sfida con l'Ajax? Passeranno i bianconeri"Oggi è il giorno di Juve-Ajax, la decisiva sfida che vale un posto in semifinale di Champions League. Un appuntamento che Ronaldo e compagni non vogliono, anzi possono, fallire. La coppa dalle grandi orecchie è diventata...

FERNANDO TORRES LASCIA IL CALCIO: È GIUNTO IL "CANTO DEL NIÑO"

Fernando Torres lascia il calcio: è giunto il "canto del Niño"Fernando Torres si ritira dal calcio giocato lasciandosi alle spalle tanti gol, prestigiosi trofei ma soprattutto le lacrime di chi l'ha amato sempre, sia nei momenti migliori che in quelli peggiori.