eurochampions.it
Lunedì 9 Dicembre 2019                     

"Questo Ajax è forte quasi quanto il mio che vinse nel 1995". Van Gaal aveva previsto tutto

Il tecnico olandese Louis van Gaal, in tempi poco sospetti, aveva previsto il grande exploit dell'Ajax, che si è concretizzato martedì sera al Bernabéu contro il Real Madrid.
 di Andrea Lizzano   Vedi letture

“Lo scorso ottobre, quando l'Ajax stava per affrontare il Bayern Monaco, dissi che questa squadra era forte quasi quanto la mia che nel 1995 vinse il trofeo. La gente, dopo che avevo finito di pronunciare queste parole, rise di me”

 

Questa è una dichiarazione rilasciata da Louis van Gaal, storico allenatore dell'Ajax, alla rivista Panenka, in tempi poco sospetti. E dopo ciò che è accaduto martedì sera molta gente si è dovuta ricredere, oltre che scusarsi con il tecnico olandese. I Lancieri hanno annichilito il Real Madrid, vincitore delle ultime tre edizioni della Champions League, al Bernabéu con un sonoro 1 a 4, che ha sancito l'eliminazione dalla coppa degli spagnoli. Van Gaal aveva redarguito, in modo particolare, il capitano delle Merengues, Sergio Ramos, squalificato per il ritorno, ma già sicuro di poter giocare i quarti dopo la vittoria dell'andata per 1 a 2 ad Amsterdam. Infatti sin dal primo incontro gli olandesi avevano mostrato un gran calcio giocando una partita superlativa, vinta, però, dai Blancos che seppero essere più cinici nelle poche occasioni avute.

 

Louis van Gaal è stato l'allenatore dell'Ajax tra il 1991 e il 1997, portandolo per ben due volte sino alla finale di Champions League. Egli è, sicuramente, il maggiore artefice dei grandi successi di quegli anni, riuscendo a costruire una squadra composta da giovani campioni in rampa di lancio e veterani al tramonto della loro carriera. Sotto la sua guida sono cresciuti giocatori del calibro di Clarence Seedorf, Patrick Kluivert, Edgar Davids, Edwin van der Sar, i fratelli De Boer e ancora altri, tutti formatisi nelle giovanili dei Lancieri. A loro si sono uniti calciatori più esperti come Frank Rijkaard o talenti scoperti in altri campionati come Jari Litmanen. Van Gaal vinse la massima competizione europea nella stagione 1994/95, in finale contro il Milan per 1 a 0, grazie alla rete di Patrick Kluivert e perse l'altra finale, giocata l'anno seguente, contro la Juventus di Marcello Lippi.

 

Il tecnico olandese aveva visto, con grande anticipo, il grande potenziale della squadra di Erik ten Hag. Gli ingredienti sono quasi gli stessi, poiché anche in questa squadra vi sono giovani campioni come Frenkie de Jong (già promesso sposo del Barcellona) e Matthijs de Ligt, capitano dei Lancieri a neanche vent'anni. Vi sono poi i giocatori più esperti come Lasse Schøne, Klaas-Jan Huntelaar e Daley Blind; ed infine i calciatori scoperti in altri campionati come Dusǎn Tadić, il brasiliano David Neres e il terzino argentino Nicolás Tagliafico. Una rosa equilibrata e ben organizzata che non ha avuto il ben che minimo timore reverenziale al Bernabéu contro i campioni d'Europa in carica.

corsa

Non sappiamo fino a dove può arrivare questa squadra in Champions League, ma sicuramente questa estate ci sarà una sorta di moderna “corsa all'oro” per assicurarsi i maggiori talenti che stanno incantando l'Europa. Ma l'Ajax non ripartirà da zero, vista la solida struttura del suo settore giovanile, che sfornerà altri giovani diamanti grezzi di cui potremo ammirare le giocate nei prossimi anni.


Altre notizie - Storia
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

PAULO DYBALA E UNA SERATA DA DIEGO

Paulo Dybala e una serata da DiegoAl ventesimo minuto di Juventus contro Atletico Madrid, i sedili dell'Allianz Stadium di Torino hanno tremato. Sbattuti contro gli schienali, anche il più comodo dei tifosi è saltato sugli stivali. Un lancio lungo, un...

IL LILLA IN CHAMPIONS NON RIESCE PIÙ A VINCERE

Il Lilla in Champions non riesce più a vincere20 novembre 2012. Bisogna andare ben 7 anni indietro per trovare l'ultimo successo del Lilla nella UEFA Champions League. Quella volta a cadere fu il BATE Borisov, in Bielorussia tra l'altro. Si va addirittura ad 11 anni fa per...

LE ITALIANE IN CHAMPIONS SECONDO CONDÒ: "JUVE TRA LE FAVORITE. INTER E NAPOLI DEVONO PASSARE. L'ATALANTA PUÒ SOGNARE"

Le italiane in Champions secondo Condò: "Juve tra le favorite. Inter e Napoli devono passare. L'Atalanta può sognare"Questa sera inizia la Champions. Subito in campo Inter e Napoli, domani invece toccherà alla Juve e all'Atalanta. Ma quale sarà il cammino delle nostre compagini in Europa. Lo abbiamo cheisto a Paolo Condò,...

STASERA BARCELLONA-INTER: DOLCI RICORDI DI QUELLA SEMIFINALE DEL 2010

Stasera Barcellona-Inter: dolci ricordi di quella semifinale del 2010Stasera al Camp Nou l'Inter affronterà il Barcellona. La mente dei tifosi nerazzurri va al ricordo di quell'anno magico che fu il 2010 e a quella semifinale memorabile proprio contro i blaugrana.