eurochampions.it
Domenica 15 Settembre 2019                     
ESCLUSIVA - Il derby di Michele Plastino: “Che vince chi sta peggio è una leggenda: chi è più forte vince”

ESCLUSIVA - Il derby di Michele Plastino: “Che vince chi sta peggio è una leggenda: chi è più forte vince”

Lazio-Roma secondo Michele Plastino: abbiamo intervistato il giornalista romano, nel giorno del derby più sentito probabilmente d’Italia.
 di Giorgio Dusi Twitter:    Vedi letture

Lazio-Roma non è mai una partita come tutte le altre. Soprattutto quando in palio ci sono anche punti pesanti per la corsa alla Champions League, come nel derby di questa sera alle 20.30. Un derby attesissimo dalla Lazio, che ha bisogno di ritrovare una vittoria che manca da 4 partite. La Roma, al contrario, le ultime 4 le ha vinte tutte. Ma al calcio d’inizio tutto questo non conterà nulla, perché, anche storicamente, il derby può essere l’occasione per sovvertire tutti i pronostici e rilanciarsi. Ne ha parlato Michele Plastino, direttore di Radio Sportiva e conduttore di ‘Goal di notte’ su TeleRoma 56, ai nostri microfoni.

Nella gara d’andata la Roma era in difficoltà, la Lazio sembrava in un ottimo momento. Poi hanno vinto 3-1 i giallorossi. Oggi la situazione è opposta. Il derby è davvero un’occasione per sovvertire i pronostici? E sarà così anche stasera?

“Il derby è sì assolutamente imprevedibile, ma ho scoperto dopo tanti anni che non è vero che il derby sovverte i pronostici. È una vecchia leggenda che vinca la sfavorita: è successo alcune volte, poi è diventata soprattutto una leggenda metropolitana. Chi è più forte vince.”

Quali sono i derby che ti ricordi hanno avuto un esito finale sorprendente e inaspettato?

“Una non è stata una vittoria ma un pareggio, nell’aprile 2001. La Roma si apprestava a vincere lo scudetto e la Lazio navigava in bruttissime acque. Andò avanti la Roma 2-0, poi la Lazio pareggiò 2-2. È uno di quei casi rari. Un altro è quello d’andata nell’anno dello scudetto della Lazio, nel novembre 1999, vinto per 4-1 dalla Roma con due goal di Montella e due di Delvecchio.”

Qual è invece un derby che ricordi con particolare piacere?

“Un derby in notturna finito 3-1 (novembre 1997, ndr). La Lazio andò 3-0, io urlavo che era la prima volta che vedevo un derby con la Lazio che faceva tanti goal alla Roma. Ricordo che mi alzai e dissi a tutti che non era mai successo.”

Sono stati gli anni intorno al 2000 quelli in cui il derby di Roma ha vissuto il suo massimo splendore?

“Sì, l’epoca di Cragnotti per la Lazio e Sensi per la Roma, con l’anno in cui si scambiarono lo scudetto: un fatto storico unico che non si è mai più verificato, né prima, né dopo.”


Altre notizie - Esclusive
Altre notizie

SONDAGGIO

QUALE SQUADRA STA FACENDO IL MERCATO MIGLIORE?
  Juventus
  Real. Madrid
  Barcellona
  Manchester City
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Psg
  Tottenham
  Liverpool
  Inter
  Napoli

DIFFICILE PER LE BIG STECCARE CON QUESTO SORTEGGIO, TRA LE ITALIANE L'ATALANTA SE LA PUÒ GIOCARE

Difficile per le big steccare con questo sorteggio, tra le italiane l'Atalanta se la può giocareFinito in queste ore il sorteggio dei gironi di Champions League e c'è da dire che forse mai questo mai come quest'anno la divisione in fasce ha creato dei raggruppamenti dove le big difficilmente potranno steccare,...

UCLDRAW, VAN DIJK È L'UEFA MEN'S PLAYER. BATTUTI MESSI E CR7

UCLdraw, Van Dijk è l'UEFA Men's Player. Battuti Messi e CR7Virgil Van Dijk vince il premio UEFA Men's Player of the Year. L'assegnazione del trofeo arriva a margine del sorteggio dei gironi di Champions, con Van Dijk che ha avuto la meglio sugli altri finalisti Leo Messi e Cristiano...

ESCLUSIVA EC - AMETRANO: "LA MIA JUVE ERA LA SQUADRA PIÙ FORTE DEL MONDO. LIPPI TI FACEVA DARE QUALCOSA IN PIÙ IN CAMPO. LA SFIDA CON L'AJAX? PASSERANNO I BIANCONERI"

ESCLUSIVA EC - Ametrano: "La mia Juve era la squadra più forte del mondo. Lippi ti faceva dare qualcosa in più in campo. La sfida con l'Ajax? Passeranno i bianconeri"Oggi è il giorno di Juve-Ajax, la decisiva sfida che vale un posto in semifinale di Champions League. Un appuntamento che Ronaldo e compagni non vogliono, anzi possono, fallire. La coppa dalle grandi orecchie è diventata...

FERNANDO TORRES LASCIA IL CALCIO: È GIUNTO IL "CANTO DEL NIÑO"

Fernando Torres lascia il calcio: è giunto il "canto del Niño"Fernando Torres si ritira dal calcio giocato lasciandosi alle spalle tanti gol, prestigiosi trofei ma soprattutto le lacrime di chi l'ha amato sempre, sia nei momenti migliori che in quelli peggiori.