VERSIONE MOBILE
eurochampions.it
Lunedì 26 Agosto 2019                     
Eurolega, Milano si arrende al Panathinaikos

Eurolega, Milano si arrende al Panathinaikos

Un super Calathes decide la gara con una prova maiuscola: 27 punti, 8 rimbalzi e 14 assist. In ombra James.
 di Andrea Indovino   Vedi letture

L'Olimpia Milano fallisce la partita che vale una stagione. Al PalaDesio - casa per una notte dei milanesi data l'indisponibilità del Mediolanum Forum - passa il Panathinaikos, abile nel finale di una gara combattuta a piazzare la zampata vincente e portare a casa i due punti. Non tutto è perso per gli uomini di Pianigiani, ci sono ancora disponibili tre posti per i playoff, ma ora non si può più sbagliare.

LA CRONACA - Milano parte con James, Nunnally, Micov, Brooks e Tarczewski in quintetto. Apre subito il fuoco l'ex Avellino e Fenerbahce e dà il benvenuto ai greci ai quali però non trema la manina. Subito arbitri protagonisti, che fischiano il secondo fallo a Mike James tra i 'buu' del pubblico. I viaggianti firmano un 6-0 di parziale e provano il primo allungo, ma l'Olimpia sudando resta aggrappata e va alla prima pausa sul -3 (23-20). I padroni di casa ritornano in campo con piglio più aggressivo, Brooks difende alla morte, mentre Nunnally non vanifica il lavoro del suo compagno e bombarda la retina del canestro avversario. Milano quindi passa a condurre, ma regna l'equilibrio tra due squadroni costruiti per vincere. Calathes e Thomas da una parte, ancora Nunnally e Kuzminskas dall'altra si scambiano colpi, poi la tripla di Jerrells scrive 47-44 all'intervallo lungo.

Il secondo tempo si apre con il sussulto di Kilpatrick che realizza 5 punti filati, la gara è un continuo sorpasso e contro-sorpasso, d'altronde la posta in palio è altissima. Micov porta i suoi sul +4, Brooks è in modalità bestia sotto il suo canestro, ma proprio quando il pubblico si scalda, e sembra che Milano possa prendere definitivamente il comando, ecco che qualcosa nell'ingranaggio della squadra italiana s'inceppa, ed il 'Pana' ringrazia, gongolando, poichè in un amen piazzano il primo vero allungo: +8, 72-64.

L'Olimpia è spalle al muro, ferita e sanguinante, e non ha la forza di rimettersi in posizione verticale e reagire. Va in svantaggio in doppia cifra, colpita mortalmente da Thomas e Calathes, con quest'ultimo che con il pallone in mano a mo di tavolozza dipinge basket (alla sirena sono 27, con 8 rimbalzi e 14 assist per lo statunitense greco). Il divario tra le sfidanti aumenta, è +14, ed il cronometro avanza infimo. Gli ospiti mantengono il controllo della partita, Milano fa un grosso respiro, profondo, prima di spirare definitivamente quando un sontuoso Kilpatrick colpisce per l'ultima volta da oltre l'arco dei tre punti.

Finisce 93-85 per il Panathinaikos, ed all'Olimpia ora serve un mezzo miracolo per accedere ai playoff. Servono due vittorie nelle ultime due partite. Altrimenti, ciao ciao Europa.

AX Milano: Kuzminskas 17, James 16, Nunnally 12.

Panathinaikos: Calathes 27, Langford 17, Thomas 15.

 

 


Altre notizie - Basket
Altre notizie

SONDAGGIO

QUALE SQUADRA STA FACENDO IL MERCATO MIGLIORE?
  Juventus
  Real. Madrid
  Barcellona
  Manchester City
  Bayern Monaco
  Manchester United
  Psg
  Tottenham
  Liverpool
  Inter
  Napoli

CR7: "LA JUVENTUS VINCERÀ LA CHAMPIONS ENTRO DUE ANNI". SOGNO O REALTÀ?

CR7: "la Juventus vincerà la Champions entro due anni". Sogno o realtà?Durante la consegna del premio "Marca Leyenda", Cristiano Ronaldo ha parlato così ai microfoni del quotidiano spagnolo Marca: "ho lasciato il Real perchè avevo bisogno di motivazioni dopo aver vinto tutto a...

IL BAYERN FA FUORI MULLER: A MONACO NON C'È PIÙ SPAZIO PER IL TEDESCO. ECCO IL PERCHÉ

Il Bayern fa fuori Muller: a Monaco non c'è più spazio per il tedesco. Ecco il perchéChe fine ha fatto Thomas Muller? Se lo chiedono in molti al Bayern. Il tedesco, che per anni è stato una colonna portante dei bavaresi e della nazionale tedesca, è sparito dai radar. Prestazioni sottotono, numeri in netto calo...

ESCLUSIVA EC - AMETRANO: "LA MIA JUVE ERA LA SQUADRA PIÙ FORTE DEL MONDO. LIPPI TI FACEVA DARE QUALCOSA IN PIÙ IN CAMPO. LA SFIDA CON L'AJAX? PASSERANNO I BIANCONERI"

ESCLUSIVA EC - Ametrano: "La mia Juve era la squadra più forte del mondo. Lippi ti faceva dare qualcosa in più in campo. La sfida con l'Ajax? Passeranno i bianconeri"Oggi è il giorno di Juve-Ajax, la decisiva sfida che vale un posto in semifinale di Champions League. Un appuntamento che Ronaldo e compagni non vogliono, anzi possono, fallire. La coppa dalle grandi orecchie è diventata...

FERNANDO TORRES LASCIA IL CALCIO: È GIUNTO IL "CANTO DEL NIÑO"

Fernando Torres lascia il calcio: è giunto il "canto del Niño"Fernando Torres si ritira dal calcio giocato lasciandosi alle spalle tanti gol, prestigiosi trofei ma soprattutto le lacrime di chi l'ha amato sempre, sia nei momenti migliori che in quelli peggiori.