eurochampions.it
Martedì 02 giugno 2020                     
PSG-Borussia Dortmund 2-0, <i>LE PAGELLE</i>: Bernat e Neymar trascinano, male i tedeschi

PSG-Borussia Dortmund 2-0, LE PAGELLE: Bernat e Neymar trascinano, male i tedeschi

 di Redazione Eurochampions   Vedi letture

l Paris Saint-Germain conquista i quarti di finale di questa Champions League, eliminato il Borussia Dortmund nonostante la sconfitta dell'andata. Nel primo tempo le reti di Neymar e Bernat, nel secondo tempo i tedeschi hanno fatto ben poco per rendersi pericolosi.

PARIS SAINT GERMAIN

Navas 6,5 - Le sue prime due parate sono semplici, oppure le fa sembrare tali?

Kehrer 6,5 - Sulla sinistra soffre un po' le accelerazioni di Sancho. Poi però migliora con l'andare della partita.

Marquinhos 6,5 - Sorregge la difesa senza dare grandi spazi. Fa partire l'azione grazie al suo palleggio.

Kimpembe 6,5 - Deve mettere la pezza in un paio di circostanze su Haaland.

Bernat 7,5 - Il gol del 2-0 è da centravanti vero, anche se prima ruba il pallone come un metodista e poi si lancia nello spazio. Ci mette la punta per centrare l'angolino lontano.

Gueye 7 - Uno dei pochi giocatori di rottura in campo, il suo compito e dare equilibrio e aiutare la fase difensiva.

Paredes 6,5 - Ha il compito di far ragionare il centrocampo, considerando le assenze di Verratti e di Herrera. Lo fa bene (dal 90' Kouassi s.v.).

Di Maria 6,5 - Pulito, incisivo, tecnicamente ineccepibile. Non c'è solo l'assist per 2-0 di Bernat nella gara del Fideo (dal 79' Kurzawa s.v.).

Cavani 6 - I suoi movimenti danno molta difficoltà a Zagadou, quasi sempre in difficoltà sui suoi tagli. Sbaglia però un gol già quasi fatto, ma è bravo Burki.

Sarabia 6 - Folleggia tra Cavani e il centrocampo, senza avere la necessità di trovare una posizione fissa (dal 63' Mbappé 6 - Ha voglia di sgroppare, ma il PSG vuole contenere più che attaccare).

Neymar 7 - Agli ottavi era stato sempre fermato, o dagli infortuni o dalla bravura avversaria, stavolta è decisivo con il suo tuffo di testa. Non è l'unica occasione in cui fa la differenza.

BORUSSIA DORTMUND

Burki 7 - Se il Borussia non esce dal campo con una goleada, è anche grazie a lui, che chiude in due occasioni la porta. in particolare la prima su Cavani, rimandando l'1-0 a poco dopo. Incolpevole sui gol.

Piszczek 5 - Da quella parte Neymar fa un po' quel che vuole, non gioca la sua miglior partita europea.

Hummels 5,5 - Cerca di metterci il mestiere, rimedia un giallo per avere fermato con le maniere dure Cavani.

Zagadou 5,5 - Forse è ancora acerbo per questi livelli, perché fisicamente è imponente, ma appena va sotto pressione rischia di combinare la frittata anche se è in vantaggio.

Guerreiro 5,5 - Si vede poco sulla sua fascia, preoccupato anche dalla sfida con Di Maria.

Can 5,5 - Il migliore nelle due fasi, tenta di coprire la retroguardia per poi rilanciare. È comunque già il faro del BVB. Poi però si fa espellere in maniera sconsiderata, un voto in meno.

Witsel 5 - Meno brillante rispetto al compagno, è comunque preso in mezzo e non ha l'occasione per lanciarsi in avanti (dal 71' Reyna s.v.).

Hakimi 5 - Parte molto - troppo? - timido e migliora alla distanza, soprattutto con un diagonale largo ma che non avrebbe dato problemi a Keylor Navas. Non si vede in fase difensiva (dall'87' Gotze s.v.).

Hazard 5 - Non si vede praticamente mai (dal 68 Brandt s.v.).

Sancho 6 - Folleggia nel primo tempo, dando il mal di testa a Kehrer che piano piano gli prende le misure. Ci prova per due volte, ma le sue conclusioni non danno fastidio al portiere avversario.

Haaland 4,5 - Per una volta non è il migliore in campo. La novità è che non timbra il cartellino in Champions League, cosa rara. In più due sbracciate che gli fanno rischiare l'espulsione.


Altre notizie - Champions League
Altre notizie

SONDAGGIO

LA JUVE è LA FAVORITA PER LA CHAMPIONS?
  Si
  No

FINO A QUANDO LA UEFA POTRÀ IGNORARE L'EMERGENZA CORONAVIRUS?

Fino a quando la UEFA potrà ignorare l'emergenza Coronavirus?Non facciamoci maestri, perché anche noi fino a dieci giorni fa abbiamo provato a fare la stessa cosa. Abbiamo provato a girarci dall'altro lato - a non guardare l'emergenza sanitaria che ci stava venendo incontro come un tir...

JUPILER PRO LEAGUE PIONIERISTICA AI TEMPI DEL VIRUS. MA LA STRADA BELGA È COMPLESSA PER L'ITALIA

Jupiler Pro League pionieristica ai tempi del virus. Ma la strada belga è complessa per l'ItaliaNel pomeriggio ha fatto scalpore la decisione della Federazione belga. E in fondo non potrebbe essere altrimenti, visti i tempi e le modalità di discussione proprie del nostro calcio. “Avviso della Jupiler Pro League....

IL PRESIDENTE DEL GETAFE: "IL GOVERNO HA DETTO CHE NON SI PUÒ VIAGGIARE, NON LO FAREMO"

Il presidente del Getafe: "Il Governo ha detto che non si può viaggiare, non lo faremo"“Non viaggeremo, non andremo a Milano. Prima di tutto la salute. Questa partita domani non la giocheremo”. Così il presidente del Getafe, Angel Torres in vista della partita di domani contro l’Inter. “Il...

I PRIMI 50 ANNI DEL CHOLO: DALL'ESORDIO IN A AL PISA A LEGGENDA ALL'ATLÉTICO

I primi 50 anni del Cholo: dall'esordio in A al Pisa a leggenda all'AtléticoDiego Simeone compie oggi 50 anni. Il Cholo è diventato in questi anni il tecnico più vincente della storia dell'Atlético Madrid, portando a casa uno storico campionato nel 2013-14, in un'era dove...